fbpx

Tanto tuonò che chiuse: coprifuoco in Campania nel fine settimana dopo le 22

IL MATTINO.it - De Luca

Ad annunciare il coprifuoco in Campania è lo stesso De Luca

Coprifuoco in Campania nel fine settimana. Niente movida in tutta la regione dopo le 22 nei fine settimana di ottobre, vietata la mobilità dopo la mezzanotte. Erano giorni, ormai, che tali provvedimenti erano nell’aria. Il governatore aveva più volte ribadito che, giunti a mille contagi in un solo giorno, avrebbe spinto per un nuovo lockdown. Purtroppo il picco è stato abbondantemente superato con gli oltre 1200 positivi del report odierno e Vincenzo De Luca lo ha appena comunicato nella sua consueta diretta su Facebook.

Vietati Matrimoni e funerali. Dal lanciafiamme al coprifuoco, il passo è stato breve!

Insieme ai matrimoni e i funerali sono stati bloccati anche le comunioni  fino alla fine del mese. Anche per il jogging si ritorna all’antico e sarà concesso solo dalle 6 alle 8.30 del mattino. Negli ospedali saranno garantiti solo gli interventi salvavita.

Completamente svanita l’idea della Campania Felix “No Covid”

Nelle prossime ore sarà reso noto il testo ufficiale dell’ordinanza che contiene tutti i provvedimenti annunciati ma, i 1.261 positivi su 14.422 tamponi, sono un record negativo che non può passare inosservato. La Campania è seconda solo alla Lombardia per numero assoluto di contagi ma se avesse effettuati la stessa quantità di analisi della regione guidata da Fontana, con questo indice di conversione l’avrebbe abbondantemente superata. Al di là, quindi, delle giuste o sbagliate azioni “tampone” che De Luca sta mettendo in campo, è giusto comprendere come sia possibile che una delle regioni con meno contagi d’Italia sia diventata virtualmente quella che ne ha di più. Sicuramente ci sono delle responsabilità da individuare che non possono essere additate solo ai comportamenti superficiali di parte della popolazione campana. Forse anche determinati provvedimenti di apertura e chiusura andavano gestiti meglio senza lasciarsi coinvolgere e “condizionare” troppo dalla campagna elettorale e le relative elezioni regionali. La stella dello sceriffo si è ossidata parecchio da giugno a settembre e ora sta correndo ai ripari per renderla di nuovo lucida e scintillante. Ci riuscirà?

______________________________________________________________________

Casanapoli.net è un contenitore di notizie online sulla squadra del Napoli e il mondo che le ruota ogni giorno intorno. Non solo calcio per casanapoli.net da quando è online anche la sezione cronaca. I nostri redattori riportano e commentano quanto accade a tutti i protagonisti e non solo. Una giovane redazione sempre pronta a seguire, riportare e commentare il percorso della nostra amata squadra. Online sul giornale, in televisione, sul web ed in radio. Seguiteci anche sui social: Twitter, Facebook e Instagram. Seguiteci per tutti gli aggiornamenti su Casanapoli.net. Il Napoli a portata di click, per gli amanti di Napoli e del Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + undici =