fbpx

Canale 21, Bacconi: “Meret ha dimostrato di non essere presente sul goal subito. Si è addormentato”

Canale 21, Bacconi: “Meret ha dimostrato di non essere presente sul goal subito. Si è addormentato”

Canale 21, Bacconi: “Meret ha dimostrato di non essere presente sul goal subito. Si è addormentato”

Nel corso de “Il Bello del Calcio” in onda su Canale 21 è intervenuto il tattico Adriano Bacconi che ha analizzato il goal subito dal Napoli a Udine. Per il match analyst l’errore è di Rrahmani ma il portiere Meret poteva fare qualcosa in più. Queste le due dichiarazioni:

Hysaj ha messo in difficoltà Rrahmani con il cambio di gioco. Meret ha tenuto a galla il Napoli con belle parate, ma il portiere deve essere vivo. Sull’errore di Rrahmani lui doveva prepararsi, andare incontro per il rilancio, si era capito che Rrahmani veniva da lui. Meret non s’è mosso di un centimetro da quando Rrahmani controlla, si gira e poi fa il retropassaggio. S’è addormentato, non potendo rinviare, essendo in ritardo, non puoi calciare e devi predisporti per un’uscita bassa. Così invece tentando un rinvio si fa saltare facilmente. Meret ha confermato di non essere presente nell’azione, poi per carità ha fatto belle parate. L’errore è di Rrahmani, ma l’azione è andata così“.

L’analisi sul campionato di Serie A

Secondo me ci sono alcune squadre che hanno un momento di crescita abbastanza consolidato: mi viene in mente la Juventus, migliorata come autostima, gioco, condizione fisica e capacità di stare in campo. Comincio a vedere un gruppo che sarà pericoloso e arriverà in alto. Poi c’è la Roma, che viene da 4 vittorie consecutive ed è in crescita come entusiasmo ed autostima“.

Vedo un Milan che ha reagito benissimo dopo la sconfitta interna con la Juventus, poteva essere un trauma e l’inizio di una curva discendente. Mi sembra una formazione solida e ora ha recuperato anche un campione assoluto come Zlatan Ibrahimovic. Infine l’Atalanta. Io credo che il Napoli, così come Inter e Lazio, adesso non possano più aspettare e debbano decollare“, ha concluso Bacconi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 11 =