fbpx

Napoli-Empoli 3-2, Gattuso: Abbiamo giocato bene contro giovani importanti

Gennaro Gattuso Napoli

Napoli – Empoli 3-2, Gattuso alla RAI: “Abbiamo giocato bene contro giovani importanti. Serve trovare più equilibrio”

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni della RAI al termine di Napoli – Empoli 3-2 di Coppa Italia. Queste le sue parole all’emittente.

 

Soddisfatto per il passaggio del turno.
“Abbiamo giocato contro una squadra di giovani interessanti, di valore e importanti. Oggi era importante dare minutaggio a chi ha giocato meno e sapevamo che potevamo fare fatica. Bisogna trovare un po’ di equilibrio in più in vista di domenica. Abbiamo preso troppe ripartenze.”

 

Manca continuità?
“Se vedete in Europa non esiste più il concetto di casa e fuori casa. E’ già tanto che stiamo dando continuità al nostro sistema calcio. Sicuramente qualche punto per strada lo abbiamo perso. Ma non siamo solo noi a fare fatica quest’anno.”

 

Come sta?
“Molto meglio, grazie al cortisone. Ne ho sentite tante in questi mesi, che non potevo più allenare… è una malattia con la quale convivo da 10 anni. Ho solo avuto una ricaduta, c’è di peggio nella vita.”

 

Come avete vissuto il caso tamponi in casa Empoli?
“Bisogna guardare anche al campionato inglese, c’è grande organizzazione lì. Stanno vivendo anche loro una situazione particolare. A noi ci massacrano sempre ma la Federazione e i dottori stanno facendo un lavoro egregio. Non è facile lavorare in certe condizioni. Poi noi siamo dei privilegiati, ma credetemi lavorare con il Covid non è facile. Ogni volta che ti fai il tampone aspetti il risultato con ansia. Abbiamo visto quanti morti ha fatto il Covid in questi mesi.”

 

Il suo percorso a Napoli è positivo, con 7 punti in più rispetto all’anno scorso. L’organico è competitivo, perchè in alcuni momenti peccate in concentrazione?
“In questo momento, dopo l’Inter, c’è stata un po’ di involuzione. Per molto tempo abbiamo sofferto poco, adesso diamo troppe chance agli avversari. Non siamo brillanti sul piano tattico, il modulo c’entra poco. Vengono a mancare le occasioni che creiamo e alla fine concediamo troppo. La partita di oggi non fa testo, tanti giocatori che non giocavano da molto tempo erano in campo contemporaneamente. Ma vorrei trovare più equilibrio, abbiamo concesso troppo agli avversari ultimamente.”

 

Con l’assenza di Osimhen forse faticate a sostenere il centrocampo a due. Quando tornerà?
“Osimhen sta molto meglio con la spalla, gli dà meno fastidio ed è tornato a correre. Speriamo che diventerà negativo presto e che torni ad allenarsi con la squadra. Comunque il ragazzo sta meglio. Se andiamo a vedere con i due centrocampisti creiamo tanto, anche oggi. Poi dipende da come vuoi intendere il calcio. Per creare molto devi concedere qualcosa, purtroppo ultimamente ogni volta che saltano la nostra prima pressione finiamo per subire. Ma la squadra crea. Si può migliorare, perchè così si fa troppa fatica.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × cinque =