fbpx

Le Pillole del campionato del Napoli – Chapeau Empoli, Bulldozer Petagna regala i quarti agli azzurri ma con le solite difficoltà

Le Pillole del campionato del Napoli regalano una dose di sano cinismo all’ambiente, che per una volta si limita a guardare esclusivamente al risultato ed alla vittoria

Vincono gli azzurri per 3-2 al cospetto della capolista di serie B Empoli in una gara a Fuorigrotta non priva di difficoltà: prevedibile, visto il fascino della gara e del Diego Armando Maradona, con il vantaggio per gli avversari di essere senza tifosi. Insomma, una chance troppo ghiotta che Bajrami non si fatto ripetere: c’è voluto il guizzo di Petagna al 77′ per regalare i quarti di finale ai suoi. Delle voci dei protagonisti e dei dettagli ne parleremo in questo nuovo appuntamento de le pillole del campionato del Napoli!

Applausi per DiLo

Questo incipit de le pillole del campionato del Napoli è sicuramente una perla rara e quindi imperdibile. Quando ci ricapita più di commentare un gol bellissimo e di testa di Giovanni Di Lorenzo? Ci sono voluti 18 impegnativi minuti per violare per la prima volta la porta di un tempestivo Furlan: grande cross di un immenso Chucky Lozano ed il terzino azzurro si invola in tuffo, d’istinto, donando alla sfera una traiettoria imprendibile. Una scena così incredibile, che si è meritata la standing ovation in panchina di Gattuso, Maksimovic e Mertens. Grande la gioia a fine primo tempo anche del 22 partenopeo, conscio di aver siglato una rete che gli resterà sicuramente impressa (LEGGI LE SUE PAROLE).

Turbo Chucky

Chi può risolvere le situazioni spinose se non lui, l’uomo più invidiato di tutta la serie A, con degli infiniti e proverbiali sordiglini nelle orecchie, a mmò di voce squillante di Ringhio che, forse, ancora lo chiama. E’ il Chucky Lozano, come sempre in versione jolly, uomo a tutto campo, difensore aggiunto, centometrista, assist man ed anche goleador. Non bastava la perla rara che ha propiziato la rete di Di Lorenzo: la sua marcatura al 38′ è stata davvero spettacolare, di precisione, tecnica e potenza. Una gran botta all’incrocio dei pali, che per mezz’ora ha donato l’illusione di una vittoria facile per i partenopei. Invece, c’è stato ancora da sudare ma i complimenti sono, ancora una volta, più che meritati. Migliore in campo per le pillole del campionato del Napoli. 

Guai chi molla

Una precisazione per le pillole del campionato del Napoli odierne però, va fatta: è vero, nonostante la vittoria la squadra di Gattuso non ha brillato, ma chi immaginava una vittoria scontata e rotonda senza sofferenza della truppa azzurra non ha mai visto giocare l’Empoli. Premessa: mister Cozzi, vice di Dionisi in isolamento per l’ennesimo caso assurdo dell’era covid (I DETTAGLI), aveva a disposizione una squadra rimaneggiata ed ha scelto di operare un giusto turn over. Ma la filosofia di gioco è chiara, così come la tecnica, la qualità dei propri ragazzi e la voglia di regalare spettacolo in uno stadio storico. Insomma, nulla da perdere ed a questo Empoli c’è solo da applaudire, come ha confermato proprio il tecnico toscano (LEGGI LE PAROLE). Il tutto ovviamente, in attesa di rivederli, quanto prima si spera, in serie A.

Pardon, Bulldozer

Cari amici de le pillole del campionato del Napoli, armatevi di foglio e penna vecchia maniera e siate pronti a scrivere una bella lettera. Vi aiuto con l’incipit: caro Andrea, ti chiediamo scusa. L’Andrea in questione è ovviamente Bulldozer Petagna, che con una bella zampata vincente ha regalato agli azzurri i quarti di finale in Coppa Italia. Non è Osimhen, questo è ovvio, nemmeno Mertens, Llorente o Insigne: ma ciò che è certo è che l’ex Spal ed Atalanta esce sempre dal campo con la maglia sudata, dispensando assist per i compagni, aiutando in difesa e facendo il proverbiale lavoro sporco. Come se non bastasse, ci mette anche la faccia nei post partita quando i giornalisti decidono di massacrare, questa volta davvero in maniera eccessiva, il Napoli anche quando vince (LEGGI LE SUE PAROLE). Non ti curar di loro ma guarda e passa Bulldozer e preparati a demolire anche i prossimi avversari.

Faciteme sta quieto

Ore 10, interno giorno. Le finestre sono chiuse, in casa fa caldo ma il letto ha tante coperte. Anche oggi è giornata di tampone. Come se non bastasse. Prima la spalla, poi anche il covid, le ramanzine, le multe, i luminari, il Napoli che non ingrana la marcia. Che periodo. Ed un po’, in cuor suo, Victor sa che quel modulo che non funziona a pieno è perchè è orfano proprio di lui. Passi tutto, ma le illazioni proprio no (LE ULTIMISSIME). Non si riprende più. Che brutta frase, associata a chi fa della corsa e dell’entusiasmo le sue skills migliori. E quando il gioco si fa duro e scorretto, ecco che interviene mister Gattuso che sottolinea di quanto Osimhen ormai corra a velocità sostenuta (LE PAROLE). Altro che finito. La freccia è pronta nella faretra e tra poco sarà nuovamente scagliata, alla velocità della luce. Alla prossima con le pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + uno =