fbpx

Come era la storia del monte ingaggi?

de laurentiis gattuso rinnovo contratto

Terzo monte ingaggi del campionato e sesto posto in graduatoria: mi viene in mente una vecchia storia…

Come era la storia del monte ingaggi?

Il momento del Napoli non è dei migliori e questo è innegabile; la sconfitta di Verona è la più preoccupante delle altre 5.

Come direbbe Benitez (un nome a caso) “spalla a spalla” per superare i momenti difficili.

Benitez Rafa

Che sia chiaro: nessuno vuole la testa di Gattuso (al di là dell’ hashtag #gattusoout che spopola sui social) o l’umiliazione di Giuntoli in piazza Plebiscito, ma una riflessione va obbligatoriamente fatta (e in fretta): è in ballo il futuro finanziario del club oltre che quello prettamente sportivo!

Il silenzio di De Laurentiis fa molto più rumore del vociare al mercato del pesce la domenica mattina.

Il ribaltone può nascondersi dietro l’angolo. E il fatto che non si parli più di rinnovo imminente del tecnico può essere letto come un chiaro indizio.

il Mattino - Stipendi

Rino deve cambiare rotta quindi (Spezia in Coppa, Parma e Genoa in campionato gli esami da superare), onestamente la storia del veleno e dell’annusare il pericolo è diventata stucchevole. E se è vero che lo spogliatoio lo segue (il condizionale è d’obbligo vedendoli spaesati in campo), che anche i calciatori inizino a darsi una svegliata.

Paradossalmente, l’unica nota positiva è proprio la classifica: tante squadre in una manciata di punti e il Napoli è lì, in piena corsa Champions (obiettivo dichiarato ad inizio stagione).

La rabbia però c’è e nasce da un presupposto semplice: questa (a detta di molti) è la miglior squadra costruita da ADL (per profondità e omogeneità).

Sarà stato per mancanza di offerte allettanti o per motivi a noi sconosciuti, ma quest’anno Don Aurelio (per anni “il pappone”) ha trattenuto tutti i big e ha speso “soldi veri” per accontentare il proprio condottiero.

Secondo transfermarkt.it, i partenopei sono la terza rosa (per valore di mercato) della serie A e anche il monte ingaggi è da podio.

Qual era la vecchia storia sul monte ingaggi?

A proposito di monte ingaggi, per anni ci siamo dovuti sorbire la storia del “miracolo calcistico”: prima con Mazzarri e poi anche con Sarri. Il Napoli in quegli anni aveva rispettivamente il settimo e il quinto monte ingaggi del campionato. Quelle qualificazioni Champions e il lottare per il titolo era quasi un “di più”. Un nulla a pretendere insomma. Sai com’è, un monte stipendi da “zona EL”…

Adesso basta però, la storia si ribalta; che monte ingaggi ha il Napoli? Il terzo. Bene! Vedere, quindi, il terzo monte ingaggi al sesto posto deve essere considerato un fallimento (momentaneo si spera).

Ora “fuori la cazzimma” (e anche qualcos’altro); scalare la classifica e stazionare almeno nei primi 4.

Come era la storia del monte ingaggi? Ecco appunto…

Napoli Genoa Gattuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 10 =