fbpx

Le pillole del campionato del Napoli – Notte memorabile al Maradona tra la rivincita del capitano, la barba di Ringhio ed i ricordi speciali di San Valentino

Le pillole del campionato del Napoli consacrano un dolce lunedì con il ricordo della vittoria interna contro la Juventus ancora fortemente nitido e vivido

Una bella ed istantanea iniezione di fiducia, serenità e carica, ancor più in vista dei prossimi sette giorni di fuoco, con il ritorno dell’Europa ed il big match al cospetto dell’Atalanta. Ma anche le prestazioni di Lozano e Meret, la rivincita di I, i problemi di Ringhio con i baffi ma soprattutto un San Valentino ricco di sorprese! Tutti i dettagli nelle pillole del campionato del Napoli!

Ci mette la faccia

Cari amici delle pillole del campionato del Napoli, non si può dire che quella azzurra non sia una squadra che ci metta la faccia. Ben lo sa il povero Rrahmani, tra i migliori in campo del big match contro la Juventus, che conquista il calcio di rigore decisivo a causa di una vistosa manata di Chiellini proprio sul volto. Fioccano i meme ed anche l’incredibile scetticismo di Pirlo, il quale, forse disabituato nel vedere troppi penalty fischiati contro, è incredulo per la sacrosanta scelta dell’arbitro Doveri (LEGGI LE SUE PAROLE).

Buon San Valentino amore mio

Dicevamo quindi del rigore concesso: è il 31′ e mentre Doveri è ancora al Var e tende impercettibilmente il braccio indicando il dischetto, Lorenzo Insigne ha già preso il pallone, lo ha posizionato ed è prontissimo per calciare il suddetto penalty. Premessa: io sono fatalista, credo nel destino ma anche nel libero arbitrio nel modificarlo essendo artefici delle proprie scelte ma sono ugualmente certa che ci sia qualcuno che si diverta a scrivere dei perfetti copioni improbabili. Coronarie e cuore non ringraziano, anche se l’esplosione dei tifosi, seppur da casa, al momento del gol è stata impagabile (LE PAROLE DI INSIGNE). Bravo Lorenzo, ti sei preso la tua rivincita, in primis con te stesso: tre punti, una vittoria, forse meno pesante della Supercoppa ma ugualmente importantissima perchè da ora, si ricomincia ancora a correre e tu lo sai bene.

Pullman per Lourdes

Cari amici della pillole del campionato del Napoli, compiamo un passettino indietro. E’ tempo di riscaldamento al Maradona, fa un freddo quasi più tipico di Milano. Neanche il tempo di provare a testare il terreno di gioco ed ecco che Ospina accusa un risentimento all’inguine. No, anche lui. Non bastavano le defezioni di Hysaj e Demme oltre quelle dei lungodegenti. Ecco che scende in pista Meret, più motivato che mai ed infatti, si confermerà tra i migliori in campo, salvando più volte il risultato (LEGGI LE SUE PAROLE). Ma mica è finita qui. Ci si avvia verso la fine del match e gli azzurri stanno subendo il forcing nemico: Meret ha i crampi ma stringe i denti, Insigne non ne ha più ed all’88’ esce, tanto cosa potrà mai succedere. Trenta secondi dopo, il Chucky Lozano, encomiabile come sempre, si stira ma i cambi sono finiti. Prima sta fermo, poi sa di non poter mollare: corre, zoppica, urla, spazza via ( I DETTAGLI) e  questa vittoria è anche sua. Una cosa però è certa: alla prima sosta tutti a Lourdes, va.

Problemi di baffi

Si gode la vittoria Gennaro Gattuso, ancora sulla graticola la scorsa settimana. Certo, inutile nasconderci dietro un dito in queste pillole del campionato del Napoli: la prestazione degli azzurri contro la Juve non è stata brillante o priva di sfumature ma, in una stagione covid edition dove si gioca ogni tre giorni e con tantissimi titolarissimi out o per nulla in forma, bisogna essere anche dal divano cinici e reagire alla vittorie con grandissima gioia e soddisfazione. Squadra allegra Dio l’aiuta, si dice spesso nell’ambiente e sarà sicuramente così anche in casa partenopea. Tra tatticismi, futuro e cambi però, Ringhio ci fa un’attenta analisi dei suoi baffi: deludenti, molto e ricchi di imperfezioni. La colpa è del rasoio alquanto vetusto di Fiori e le somiglianze sono all’ordine del giorno (LEGGI LE SUE PAROLE). Web scatenato e niente, adesso bisogna solo aspettare che ricrescano, Ringhio!

L’amore non è bello se non è litigarello

Cari amici delle pillole del campionato del Napoli, arriviamo al punto che preferisco! Non è tanto San Valentino di per sè ma ciò che è successo ieri in mattinata. In primis, sono stati tantissimi i post sui social dei calciatori azzurri e le loro consorti sull’amore e le dolcezze scambiate: casa Politano con centinaia di rose, gli Insigne che hanno festeggiato con cuori, foto ed una bella torta azzurra per i 100 gol del capitano, ancora Mertens sul divano sonnecchiare con Juliette e la povera Kat annoiata. Ma il premio per l’augurio più originale l’ha vinto sicuramente lui, l’ex partenopeo Arek Milik che pubblica su Instagram una foto insieme al presidentissimo De Laurentiis con tanto di cuore e canzone romantica, con l’hashtag “memories”. E giuro, non è un fake (GUARDA IL POST). Mito indiscusso. 

Europa&Riscatto

Un occhio come sempre anche al futuro per le pillole del campionato del Napoli e torniamo seri per un attimo. Archiviati i fasti e l’entusiasmo della vittoria contro la Juventus, bisognerà convogliare le migliori energie fisiche e mentali perchè giovedì torna l’Europa League con il match di andata contro il Granada. Ennesima occasione per dimostrare il proprio valore, aumentare le consapevolezze di poter raggiungere traguardi molto soddisfacenti con una maggiore continuità. Passiamo alle dolenti note: tra giocatori out per covid e le condizioni da valutare di Meret, Insigne e Lozano ed ancora Osimhen non al top, ci sarà ancora da stringere i denti anche perchè, domenica bisognerà volare a Bergamo per la gara di riscatto contro l’Atalanta. Come andrà a finire? Il verdetto soltanto al campo e lo commenteremo come sempre nelle pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due + 5 =