fbpx

Napoletani spariti in Messico: rinviato il processo

napoletani spariti in messico

Napoletani spariti in Messico

Napoletani spariti in Messico: Rimandato il processo al 22 Marzo

Ancora nessuna notizia dei napoletani spariti in Messico. Antonio Russo, Raffaele Russo e Vincenzo Cimmino, i tre originari di Piazza Mercato, nel napoletano, e rispettivamente padre, figlio e nipote, rapiti il 31 gennaio del 2018 nello Stato di Jalisco in Messico. Poco prima della sparizione, dal cellulare di uno dei 3 uomini venne inviato un messaggio vocale, ultimo contatto con i familiari. Da lì in poi nessuna traccia dei tre uomini, nessun ulteriore contatto. Si persero completamente le loro tracce. Inizialmente tutto lasciò pensare che i tre fossero stati protagonisti di un rapimento.

L’ultimo messaggio prima della sparizione

Fino a quando la famiglia degli scomparsi rese pubblico il contenuto di quell’ultimo messaggio vocale ricevuto, in cui si sente uno dei tre dire: “Ci ha fermato la polizia, ci hanno detto di seguirli”. Il pensiero è quindi che ci sia stato un fermo da parte della polizia locale messicana. Col tempo, dai media messicani, iniziano a trapelare notizie circa un coinvolgimento degli stessi poliziotti messicani che avrebbero venduto i 3 italiani ad una banda criminale locale. Svariate sono state le proteste messe in atto dai familiari, recatisi anche alla Farnesina per poter essere ascoltati dal Ministro Di Maio.

L’arresto dei poliziotti ed il processo

Si arriva finalmente ad una svolta, l’arresto dei quattro poliziotti che avrebbero venduto al boss dei Narcos i tre napoletani. Il boss Josè Gualupe Rodriguez Castillo, conosciuto come “El Quince” , che perse la vita in un conflitto a fuoco nel 2020. Nonostante avesse sempre negato il suo coinvolgimento nella vicenda, ci sarebbero delle intercettazioni che invece dimostrerebbero come l’ordine fosse partito proprio da lui.
Il processo che vede protagonisti i poliziotti messicani avrebbe dovuto svolgersi oggi in Messico. Per motivi non ancora specificati, è stato posticipato al prossimo 22 Marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × quattro =