fbpx

E’ morto Fausto Gresini. L’ex pilota di MotoGP, non ce l’ha fatta: ha perso la battaglia contro il CoVid

Fausto gresini morte

L’ex pilota Fausto Gresini è morto a causa del CoVid. Dopo le smentite di ieri sera, oggi la famiglia e il team confermano la triste notizia

L’ex pilota Fausto Gresini è morto a causa del CoVid. Dopo le smentite di ieri sera, oggi la famiglia e il team confermano la triste notizia.

Fausto Gresini, dunque, non ce l’ha fatta. Dopo quasi due mesi di lotta in ospedale, vissuti in un’altalena di speranze di ripresa e improvvisi aggravamenti, il Covid lo ha sconfitto e si è portato via uno dei personaggi più importanti e conosciuti del motociclismo italiano. Due volte campione del mondo da pilota a metà degli anni Ottanta, con la 125, 60 anni compiuti il 23 gennaio, da ricoverato, dopo essersi ritirato ha avuto una carriera da manager top delle due ruote, fondando il team che porta il suo nome e di cui era team principal: ha trionfato in Moto3, 250, Moto2 e MotoE ed è ora presente in MotoGp con l’Aprilia. Correva per lui, con la Honda, Marco Simoncelli, quando morì nel 2011 a Sepang.

Dopo la secca smentita della famiglia ieri sera in tarda serata, a cui ha fatto seguito anche la smentita del team, oggi, purtroppo, bisogna arrendersi alla triste notizia.

Questo il messaggio della scuderia:

“The news we would have never wanted to give, and that unfortunately we are forced to share with all of you. After nearly two months battling against Covid, Fausto Gresini has sadly passed away, few days after turning 60. #CiaoFausto❤️”

“La notizia che non avremmo mai voluto darvi e che siamo costretti a scrivere. Dopo due mesi di lotta al covid, Fausto Gresini ci lascia con 60 anni appena compiuti, Ciao Fausto”. Così il Team Gresini annuncia la morte dell’ex pilota e manager della scuderia che porta il suo nome.

Di seguito il tweet della scuderia:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 4 =