fbpx

Si gonfia la rete- Angelozzi: “De Zerbi può allenare ovunque. La personalità di Gattuso ha salvato il Napoli”

Guido Angelozzi, direttore tecnico del Frosinone ed ex Sassuolo, è intervenuto a Radio Marte durante “Si gonfia la rete”

Guido Angelozzi, direttore tecnico del Frosinone ed ex Sassuolo, è intervenuto a Radio Marte durante “Si gonfia la rete”

Queste le sue parole:

Dopo Di Francesco volevamo prendere subito De Zerbi ma lui ha preferito andare in Spagna, per poi tornare subito e andare al Benevento.

Il Sassuolo può ambire all’Europa? L’aspirazione della società è quella. Ci siamo arrivati quando c’ero io ma fu un’annata particolare perché molte big fallirono l’annata. In questo momento hanno qualche difficoltà. Non vendere i più importanti a gennaio? C’è una grande proprietà, dei dirigenti bravi come Carnevali che è molto preparato e ha creato questo fenomeno Sassuolo. Loro difficilmente danno via i giocatori a gennaio perché la loro politica è questa. Magari a fine anno vendono uno o due pezzi, cercano sempre di non smantellare. Quando c’ero io prendevamo quasi tutti italiani, ora invece negli ultimi anni il Sassuolo si è un po’ europeizzato e internazionalizzato.

De Zerbi come allenatore del Napoli? Credo che lui sia un allenatore tra i più innovativi al momento in Italia. Tecnico molto coraggioso che ha una buona rosa ma non così grande. Boga ha avuto per 2 mesi il COVID-19, Berardi si è fatto male, Chiriches ha sempre qualche problema. Ha una buona rosa ma non è che abbia la rosa di altre squadre che hanno qualcosa in più. Non è facile mantenere sempre un livello alto. Sono convinto che lui possa allenare ovunque, questo è il quinto campionato di Serie A che fa. A parte il primo anno a Palermo ha fatto sempre bene.

Gattuso? Non bisogna dimenticarsi che l’anno scorso il Napoli era in brutte acque e che lui è arrivato e ha risolto una situazione che dall’esterno sembrava non compromessa, di più. La personalità di Gattuso ha salvato il Napoli in tutti i sensi. Quest’anno era partito benissimo e poi ha avuto dei problemi. Io quest’anno ero convinto che il Napoli potesse lottare per lo Scudetto ma ha avuto problemi pazzeschi. Chi ha la sfortuna di incappare in queste situazioni purtroppo è in difficoltà. A Frosinone noi abbiamo avuto tantissimi giocatori con il COVID-19 e stiamo pagando in fatto di forma. Il Napoli ha avuto fuori Mertens e Osimhen, dobbiamo dare delle attenuanti al mister. Alla lunga secondo me se la giocherà pure per arrivare tra le prime 4.

Berardi? Poteva fare di più ma lui è innamorato del Sassuolo, l’ho visto rifiutare squadre importanti come Napoli, Juventus e Inter. Per me è un giocatore straordinario ma è cresciuto lì ed è legato in maniera pazzesca a quella situazione. A me diceva che stava bene lì, che lo hanno cresciuto. Chi prende Berardi prende un campione.
Frosinone-Monza? Partita complicata, speriamo di venirne fuori perché non è un bel periodo per noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =