fbpx

Il Napoli è squadra, Bruno Longhi a Radio Crc: “Napoletani basta con i giudizi sommari come è successo con Ancelotti”

Il Napoli è squadra

Il Napoli è squadra, Bruno Longhi a Radio Crc: “Napoletani basta con i giudizi sommari come è successo con Ancelotti”

Carlo Ancelotti, attuale allenatore dell’Everton in Premier League, con un contratto che lo lega alla squadra inglese per ben 4 anni e mezzo, purtroppo a Napoli non riuscì ad ottenere buoni risultati.

Rino Gattuso in sostituzione di Carlo Ancelotti

Tant’è che il suo posto fu preso da Rino Gattuso, vincitore di primo acchitto della Coppa Italia contro la Juventus in finale,

battuta ai calci di rigore.

Evidentemente la squadra non era ancora matura per Ancelotti, ritenuto un grande allenatore per i suoi trascorsi e per i suoi metodi di allenamento.

Ancelotti fu criticato da più parti

A Napoli le critiche su Carletto si fecero via via feroci, soprattutto dopo che la squadra aveva messo in atto l’ammutinamento e il suo

condottiero, Carletto appunto, da buon aziendalista, pensò bene di lasciare la squadra al suo destino, tornandosene in ritiro,

quello imposto da De Laurentiis.

ADL licenziò Ancelotti

Da allora in poi i rapporti tra i calciatori e l’allenatore si affievolirono sempre di più e ADL, conscio di quanto stesse accadendo, suo malgrado, fu costretto a licenziare Ancelotti.

Su questo episodio e sulle modalità della piazza partenopea di gestire le informazioni sulla propria squadra del cuore, ne ha parlato Bruno Longhi, giornalista Mediaset, che ad ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto per riferire anche su altro della squadra azzurra: “Nelle ultime partite il Napoli è tornato ad essere una squadra – ha detto Longhi a Radio Crc – per questo motivo invito la piazza partenopea ad evitare giudizi sommari come quelli che costarono la panchina ad Ancelotti nella passata stagione. A Napoli hanno detto che Carlo è bollito. Guardate che in Premier è a un punto dalla Champions con una gara da recuperare. Eppure gli avevano chiesto l’Europa League”.

Napoli in corsa per la Champions

Secondo Longhi: “Il Napoli è ancora in corsa per la Champions anche grazie alla consacrazione di Zielinski. Per me è tra i primi in Europa. Di sicuro è il centrocampista più forte della rosa del Napoli. Infatti non ho mai condiviso i giudizi positivi su Demme, Lobotka e Bakayoko”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.