fbpx

Bacconi sul Napoli: “Ha grande qualità, perchè lasciare per 70′ la palla al Bologna? In mediana vedo troppa improvvisazione”

Bacconi sul Napoli: “Ha grande qualità, perchè lasciare per 70′ la palla al Bologna? In mediana vedo troppa improvvisazione”

Bacconi sul Napoli: “Ha grande qualità, perchè lasciare per 70′ la palla al Bologna? A centrocampo vedo troppa improvvisazione”

Archiviato il match vinto contro il Bologna per 3-1, per il Napoli è tempo di pensare alla settimana che porterà al micidiale tris di trasferte.

Milan, Juventus e Roma gli ostici avversari ai quali gli azzurri faranno visita.

Bisognerà valutare se i sette punti conquistati nelle ultime tre partite incideranno sul morale e sulla fiducia degli uomini di Gattuso.

La squadra sarà orfana di Ghoulam fino a fine stagione (rottura del legamento crociato per lui), ma il tecnico calabrese sta ritrovando pian piano alcuni degli uomini migliori, in attesa che della migliore condizione.

Mertens e Osimhen daranno importanti soluzioni al gioco azzurro, ma nelle prime uscite dopo il rientro il primo è sembrato ancora in ritardo rispetto agli standard ai quali ha abituato.

Il nigeriano, in palese affanno prima di ricevere il colpo alla testa che lo ha costretto ai box per due settimane, è tornato al gol contro i felsinei con il suo marchio di fabbrica: contropiede devastante di 50 metri e palla in fondo al sacco.

Sul gioco, si nutre ancora qualche dubbio. Queste le parole dell’esperto di tattica Adriano Bacconi, durante la trasmissione Il bello del Calcio, in onda su Canale 21:

I gol di Zielinski ed Insigne nelle ultime partite sono belli non solo dal punto di vista individuale, ma anche per l’intesa che hanno dimostrato di avere i calciatori offensivi. Raramente si vedono il Milan o l’Inter realizzare questi gol così belli.

Si vede la creatività di Mertens o la tecnica di Insigne, le invenzioni di Zielinski in mezzo al campo, quando vedi cose così poi ti chiedi come sia possibile che il Napoli non sia in alto.

Io penso che il vero problema di questa squadra è stato trovare la giusta quadratura a centrocampo.

Anche nelle ultime gare io ho visto dei grossi problemi. La linea difensiva è poco protetta nonostante Demme stia giocando meglio di Bakayoko e sia più compatibile con Fabiàn.

Entrambi vanno troppo in avanti e lasciano buchi alle loro spalle, non vedo un coordinamento e c’è troppa improvvisazione.

E’ questo il vero problema del Napoli. Un problema che ancora non si è risolto. E’ normale pensare, con la squadra che ha Gattuso, che si possa lasciare il possesso palla per 70′ agli avversari?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *