fbpx

Il gol di Politano al Milan fa volare gli azzurri tra le polemiche della Roma: le pillole del campionato del Napoli

Il gol di Politano al Milan rende dolcissime le nostre pillole del campionato del Napoli che finalmente registrano una vittoria degli azzurri nel big match di San Siro

Primo set point contro le big a favore della squadra di Gattuso, con una prova lucida, di carattere e molto ordinata. Il gol di Politano al Milan spiana la strada per la vittoria, in una settimana ricca di polemiche per il nuovo rinvio contro la Juve, l’infortunio di Ghoulam ed il romanticismo degli ex. Tutti i dettagli nelle pillole del campionato del Napoli!

Forza Faouzi!

Lo avevamo già accennato nello scorso appuntamento della rubrica e purtroppo i nostri presentimenti sono stati confermati: nuovo, lungo e grave stop per Faouzi Ghoulam che lo scorso lunedì si è operato al legamento crociato del ginocchio sinistro. Sì, il destino si è fin troppo accanito con il terzino, che finalmente aveva recuperato condizione fisica e mentale, risultando nuovamente importante per il Napoli. E nel suo miglior momento, ecco la nuova tegola. Operazione riuscita ed al via la riabilitazione, tra la bellissima visita a sorpresa di Pepe Reina a Villa Stuart (I DETTAGLI) e milioni di messaggi di calciatori, compagni di squadra ed addetti ai lavori (LA NOTIZIA). Ovviamente ci uniamo anche noi al coro, pronti ad infonderti coraggio: forza Faouzi, non mollare!

Un errore perfetto

Un inizio di gara molto tattico quello tra Milan e Napoli con la squadra di Gattuso che gioca rapida, spesso in contropiede, ben lucida e propositiva ma soprattutto con un Hysaj migliore in campo ed in crescendo. Già questo dato varrebbe il prezzo del biglietto, che diventa inestimabile al 49′ con il gol di Politano al Milan: un tiro preciso, angolato ma completamente sbagliato, che lento ed imprevedibile si insacca alle spalle di un nervoso Donnarumma. Esplosione di gioia per l’ala partenopea che corre a festeggiare con capitan Insigne: i fantasmi di un Napoli abulico e svogliato sembrano allontanarsi ma ora, c’è da non perdere il passo.

Mazzoleni al Var

Il Napoli gestisce bene il vantaggio dopo il gol di Politano al Milan ad inizio ripresa anche se, dopo i cambi dei rossoneri, soffre un po’ troppo a centrocampo. Regge fino all’86’ quando Theo commette un bruttissimo fallo su Osimhen. Nell’azione precedente però, è stato Bakayoko a far tremare nuovamente i polsi a tifosi azzurri per un presunto contatto in area ancora sul forte rossonero (L’EPISODIO). “E’ rigore”, grida la panchina rossonera e, dopo aver appreso di Mazzoleni in sala Var, tutto ci è più chiaro e l’arbitro Pasqua va al monitor. Caduta troppo enfatizzata rispetto al presunto, delicato contatto: per il direttore di gara non è penalty, 0-1 e tutti a casa. Ma che fatica!

Lacrime slovacche

Gli occhi lucidi in chi parla ma anche in chi ascolta e ricorda delle bellissime sensazioni che mai svaniranno. Un percorso lungo di vita azzurra insieme, fianco a fianco, costruendo tantissime imprese: Marek Hamsik resterà sempre uno degli indimenticati capitani partenopei, anche a distanza di decenni, indossando improbabili maglie. Dopo la Cina, adesso è arrivata la volta del Goteborg ma i ricordi del Napoli sono impossibili da scacciare via, anche durante la conferenza di presentazione: “Napoli ha un posto speciale nel mio cuore. È la mia seconda casa. Ho un legame importante, non ho mai pensato di andar via. Chissà in futuro, da dirigente…” (LE PAROLE). E noi ti aspettiamo, Marekiaro!

Per una volta che sono d’accordo…

E dai Paulo, non ti arrabbiare. Per una volta che Juventus e Napoli sono d’accordo, devi fare tu da guastafeste! Scherzi a parte, Fonseca non ha proprio preso bene il rinvio del big match tra bianconeri ed azzurri (IL COMUNICATO) e nella giornata di ieri ha finalmente spiegato il motivo reale. Non solo una motivazione per la Roma inspiegabile, che poi forse tanto non lo è: il club giallorosso infatti, aveva chiesto al contempo il rinvio della gara di domenica prossima proprio contro la truppa di Gattuso, permesso però negato dalla Lega (LE PAROLE DI FONSECA). Ecco la rabbia per questa disparità di trattamento, anche se a quel punto, anche il Milan avrebbe storto il naso, ugualmente impegnata in Europa. Insomma, un vero caso che sancisce però la pace momentanea tra Juve e Napoli ed è questa la notizia più clamorosa.

Secondo step

Dopo il gol di Politano al Milan che ha concesso al Napoli di conquistare il successo a San Siro, è già tempo di voltare pagina. Ancora un altro po’ di pazienza prima del big match contro la Juve, rimandato al 7 aprile. Domenica prossima però, i partenopei viaggeranno alla volta di Roma, dove ad attenderli ci sarà il team giallorosso che si lecca le ferite dopo il ko contro il Parma, in attesa del ritorno di Europa League contro lo Shakhtar, a risultato ormai acquisito. Servirà ancora una volta il miglior Napoli per conquistare l’intera posta in palio ed attentare così, davvero, alla zona Champions, sempre più vicina. Ma ne parleremo nelle prossime pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + dodici =