fbpx

D’Agostino su Roma Napoli: “Azzurri avvantaggiati. Mertens? Mi piace tantissimo. E’ il calciatore più importante per quel tipo di gioco”

Napoli Roma anteprima probabili

D’Agostino su Roma Napoli: “Azzurri avvantaggiati. Mertens? Mi piace tantissimo. E’ il calciatore più importante per quel tipo di gioco”

D’Agostino su Roma Napoli: “Azzurri avvantaggiati. Mertens? Mi piace tantissimo. E’ il calciatore più importante per quel tipo di gioco”

Il Napoli archivia la vittoria del Meazza contro il Milan e prepara la sfida con un’altra diretta concorrente. Ad attenderlo all’Olimpico c’è la Roma di Fonseca. Dopo le polemiche relative al rinvio di Juventus Napoli, adesso è tempo di pensare al campo.

Gli azzurri rifiatano grazie al cospicuo bottino di punti raccolto nelle ultime apparizioni.

I risultati positivi aiutano il gruppo a ritrovare serenità e fiducia. Rino Gattuso lo sa e tenterà di cogliere l’occasione per agganciare al più presto il treno quarto posto.

La Roma arriverà al match dopo la trasferta con lo Shakhtar e soprattutto con assenze pesanti. Oltre al lungodegente Zaniolo, il tecnico lusitano dovrà fare a meno di Veretout e di Mkytharian, due tra gli uomini più in forma dei capitolini.

Gaetano D’Agostino ha espresso la sua opinione sul momento delle due squadre ai microfoni di Radio Kiss Kiss:

Il Napoli ha dato un segnale forte con la vittoria contro il Milan. Il Napoli, come morale, è avvantaggiato per il match con la Roma. 

Mancherà Veretout, un giocatore che fa gol, segna i rigori. E’ il Demme del Napoli. Molto utile, dinamico, si inserisce senza palla. Nella funzionalità della squadra è come Demme. E’ un’assenza importante per la Roma.

Il Napoli fa dell’imprevedibilità la sua forza. Quando diventa prevedibile, fa fatica. Osimhen è un giocatore che ha bisogno di spazi, è un contropiedista. 

Mertens Mi piace tantissimo. E’ il giocatore più importante per i principi di gioco del Napoli”.

Poi ancora parole di elogio per Diego Demme: “Sa districarsi bene nello stretto, nei passaggi filtranti. Si trova molto bene con Zielinski ed Insigne. Corre tantissimo, ha una buona lettura per la fase di intercetto. E’ davvero molto utile. Gattuso predilige lui alla fisicità di Bakayoko. E’ importante per l’equilibrio della squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.