fbpx

Ciro fa 100 e il Napoli “vede” la Champions

super mertens sbanca l'olimpico

Si sbanca anche Roma con il 100esimo gol di Ciro Mertens e il Napoli si affaccia prepotentemente alla zona Champions.

Ciro fa 100 e il Napoli “vede” la Champions.

Dopo la sconfitta di Bergamo, di un mese fa, l’ ambiente azzurro piombò nello sconforto. Lo scontro diretto perso contro la Dea addensava nubi minacciose all’ orizzonte.

Solo un miracolo avrebbe rilanciato il Napoli per le primissime posizioni.

Ma, come per incanto, i partenopei trovano il filotto giusto: Benevento, Sassuolo, Bologna e poi Milan e Roma. 13 punti, che ne potevano essere addirittura 15 se solo Manolas non avesse regalato il rigore a Caputo per il 3-3 definitivo contro il Sassuolo.

Ma è l’ en plain nelle trasferte di Milano contro il Milan e Roma contro i giallorossi a ridare il vero slancio alla formazione di Gattuso.

Riecco Mertens e il Napoli si (ri) candida per un posto Champions.

La partita di ieri dell’ Olimpico ha rilanciato le ambizioni Champions. Un trittico da paura (Milano e appunto Roma) che è stato superato brillantemente dal Napoli.

Neanche il più ottimista dei tifosi avrebbe immaginato un exploit del genere: zero reti subite e tre fatte, statistiche che valgono 6 punti, a meno due dall’ Atalanta e dalla Juventus sconfitta clamorosamente in casa dal Benevento.

Ieri sera si domina all’ Olimpico, Gattuso imbriglia Fonseca (prossimo allenatore azzurro?), gladiatori in casa dei lupi, Mertens sugli scudi con una doppietta delle sue: 133 reti in azzurro e centesimo gol in serie A per lui. Ma anche Zielinski, sempre più trascinatore e poi Insigne che accende l’ offensiva degli azzurri quando vuole.

E’ la continuità il segreto del successo.

Ah se solo il Napoli avesse avuto un minimo di continuità (e qualche infortunio in meno) chissà ora dove poteva essere…L’ abbiamo pensato tante volte, il dilemma amletico del tifoso napoletano. Dilemma che non potrà avere risposta o controprova.

Testa, ora, all’ obiettivo (minimo) della stagione con quella continuità acquisita nell’ ultimo mese e che si spera di continuare ad avere con Crotone e soprattutto Juventus, che può essere addirittura superata dagli azzurri e tirata dentro nella difficile lotta Champions.

Qualificazione Champions che avrebbe tanto il sapore di impresa.

Se a settembre ci avessero detto di un Napoli, alla 28esima di campionato, impegnato in una dura lotta Champions, nessuno ci avrebbe creduto.

Un Napoli troppo forte, a detta di molti, per lottare “semplicemente” per il quarto posto.

Ora, però, per come si era messa la stagione, questa possibile (speriamo) qualificazione Champions avrebbe il sapore di impresa. Un viaggio all’ inferno con ritorno, una risurrezione di difficile previsione dopo le ultime gare (prima di questo ultimo mese) che tutto facevano presagire, fuorchè un rilancio azzurro.

Bisogna fare un plauso, oltre che alla squadra, anche a Gattuso che sta tenendo il gruppo unito isolandolo dalle tante voci che arrivano dall’ esterno. A maggio (toccando ferro) l’ eventuale qualificazione Champions avrà molto del suo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.