fbpx

Repubblica: Juve-Napoli, una partita che vale i milioni della Champions

L’ editoriale su Repubblica, Antonio Corbo: “Una gara attesa da 185 giorni che vale i milioni della Champions. Servirà una notte perfetta”.

Repubblica: Juve-Napoli, una partita che vale i milioni della Champions.

Juve-Napoli, una gara che dopo sei mesi dall’ originale programmazione, ha i risvolti drammatici (più per la Juventus) dello spareggio Champions con entrambe le compagini a sgomitare per un posto nelle prime quattro della classe.

Gara che vale tanto oltre che in termini sportivi anche economici.

Con in palio la qualificazione alla prossima Champions ci sono infatti, anche i milioni derivati da essa, che sarebbero ossigeno per le casse di entrambe le società. Novanta minuti che potranno decidere, quindi, anche il progetto futuro di una delle due squadre.

“Il Napoli trova una Juve sottosopra. Gli azzurri attesi dalla notte perfetta”.

Della gara dell’ Allianz ha parlato anche il giornalista Antonio Corbo nel suo editoriale su “la Repubblica”:

Come è strana Torino, 185 giorni dopo. Il Napoli trova una Juve sottosopra, un’ atmosfera di cose sospese, rimorsi e mestizia in un club che si sente oppresso dai suoi stessi errori. L’ ultima, Agnelli con Allegri in Versilia proprio all’ ora del derby: la Juve che sbatte sul Toro pareggiando, loro due che nel Sabato Santo si scambiano gli auguri pasquali, quasi ad aprire un diverso futuro, come se la Juve di Pirlo fosse già passata. Ma Gattuso non deve fidarsi. Tutto sembra a favore del Napoli. Persino l’ imbarazzo della Juve che il 4 ottobre seguì il rigoroso simbolismo la liturgia dell’ attesa, una recita perfetta per legittimare il 3-0 a tavolino. Anche il Covid ha cambiato direzione. Il Napoli è già a Torino, pronto a giocare con la formazione che Gattuso ritiene migliore dopo un’ energica risalita di classifica: 16 punti su 18 disponibili nelle ultime 6 gare che lo portano a 56 punti al pari della Juve, chi l’ avrebbe mai detto? E anche 16 sono i punti che alla Vecchia Signora mancano nel confronto con la Juve dello scorso anno di Sarri dopo 28 gare.

Può essere la serata di Insigne. Ronaldo è il più pericoloso, le 24 reti lo confermano. Se Hysaj conferma la prova di Roma a sinistra governando Cuadrado e Danilo con gli inserimenti di Zielinski, il capitano può accentrarsi impegnando Bentancur, che ha un altro passo. 

Necessaria la massima intesa con Mertens. Il 4-3-3 che diventa un elastico 4-4-1-1. 

Una partita attesa 185 giorni vale i milioni della Champions. Ma anche un’ impresa da raccontare per molto tempo. Il Napoli c’è? Più che la Juve, deve dominare se stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + dieci =