fbpx

Covid Campania, il bollettino del 10 aprile 2021: 2069 nuovi contagi e 13 decessi. Intanto prosegue la campagna vaccinale

Covid ordinanza limitazioni attività

Covid Campania, il bollettino del 10 aprile 2021: 2069 nuovi contagi e 13 decessi. Intanto prosegue la campagna vaccinale

Covid Campania, il bollettino del 10 aprile 2021: 2069 nuovi contagi e 13 decessi. Intanto prosegue la campagna vaccinale

Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione Campania, sono 2.069 (651 sintomatici) i casi positivi nelle ultime 24 ore su 20.647 tamponi molecolari esaminati. Le persone decedute sono 13 e 1.916 le persone guarite. In merito alla situazione degli ospedali, calano sia i posti di terapia intensiva occupati (141) sia quelli in degenza (oggi 1.555).
Questo il bollettino di oggi 10 aprile:

Positivi del giorno: 2.069 (*)
di cui
Asintomatici: 1.418 (*)
Sintomatici: 651 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 20.467
Tamponi antigenici del giorno: 5.391

​Deceduti: 13 (**)​
Totale deceduti: 5.747

Guariti: 1.916
Totale guariti: 258.061

** 10 deceduti nelle ultime 48 ore, 3 deceduti in precedenza ma registrati ieri.​

 

Prosegue la campagna vaccinale

Intanto prosegue la campagna vaccinale. Da oggi 10 aprile 2021 partono le adesioni per gli over 60. E’ infatti possibile registrarsi sulla piattaforma della Regione Campania per entrare poi nel calendario di vaccinazione. Lo ha comunicato l’Unità di Crisi della Protezione Civile regionale, che ha spiegato: “Le convocazioni si attiveranno nei tempi più rapidi possibile, compatibilmente con l’arrivo dei vaccini”. Prosegue dunque a pieno regime la campagna vaccinazioni in Campania: ma seppur sopra la soglia del milione di dosi somministrate, arrivate oggi a 1.025.187​ complessive, solo 279.348 di queste persone hanno ricevuto la seconda dose, mentre 745.839 cittadini hanno ricevuto soltanto la prima. Tra le categoria con il maggior numero di vaccini ricevuti, ci sono gli over-80, il personale medico-sanitario e gli OSS (i primi . Ancora poche, invece, le seconde dosi ricevute dai soggetti fragili, così come dalle forze dell’ordine e dagli ospiti delle RSA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × cinque =