fbpx

Il Napoli espugna Marassi tra una lotta Champions di fuoco e la “telecronaca” di Gattuso – Le pillole del campionato del Napoli

Il Napoli espugna Marassi e conquista la vittoria contro la Sampdoria con le reti di Fabian Ruiz ed Osimhen, dopo una gara ben gestita ed a tratti vivace

Il Napoli espugna Marassi e si rilancia per la corsa ad un piazzamento Champions, riscattandosi subito dal ko contro la Juventus: tra Var, reti annullate, cartellini e polemiche tra Gattuso e Quagliarella, sarà un aprile di fuoco in casa azzurra, con i big match interni consecutivi contro Inter e Lazio. Questo ed altro nelle Pillole del campionato del Napoli!

Chissà com’è adesso la domenica con lei

Prendiamo in prestito la bellissima “Lettera da Amsterdam”, inno della Sampdoria, per rievocarvi le emozioni dell’ennesima domenica senza tifosi allo stadio, al costante pensiero: “Però ci sarei proprio andato a vedere la partita”. Il Napoli espugna Marassi è vero: ma senza cori, colori, torce, grida, abbracci, è tutto un altro spettacolo, forse persino un altro sport. Si parla tanto del ritorno di almeno una parte di tifosi per i prossimi Europei nella sede itinerante di Roma (I DETTAGLI)  e per la finale di Coppa Italia. Comunque vada, speriamo che davvero questo terribile e lungo anno possa diventare presto soltanto un triste ricordo e tornare ad abbracciarci al Maradona ed in giro per l’Italia, ad ogni gol del Napoli.

Fabian&Caffè

E’ il 30′ di Sampdoria-Napoli in un pomeriggio vivace decisamente troppo a fasi alterne. Sarà il calcio al tempo del covid, sarà la voglia di entrambe di fare punti e non sbilanciarsi, fatto sta che ad intervalli di 5′ un po’ di assopimento pomeridiano post pranzo domenicale viene. E tra un acciacco di Ospina ed un lancio lungo ed impreciso di Koulibaly, il tempo scorre. Quasi quasi mi preparo un caffè, tanto la giornata è ancora lunga, idem la partita. Il cronometro segna il 35′: triangolo tutto di prima ed un precisissimo Fabian Ruiz finalmente supera Audero portando in vantaggio gli azzurri (IL COMMENTO DEL NAPOLI). Sarà solo il preludio per la vittoria e, soprattutto, di un caffè insolitamente molto, molto dolce.

Ospina sì, no, bah

E’ vero, il Napoli si è lasciato alle spalle il suo momento più delicato, ha recuperato gli infortunati ed è tornato a correre sempre vicinissimo alla zona Champions, eppure c’è qualcuno che un giretto a Lourdes dovrebbe comunque farlo. E’ l’estremo difensore azzurro Ospina, denominato ormai dai tanti tifosi all’ombra del Vesuvio “Pasqualino passa guai”. Eh sì, appena tocca palla, anzi, appena lo sfiorano, è capace di farsi male. Prima la testa, poi il ginocchio, ancora la mano o uno strappo (LA NOTIZIA): ogni volta che si accascia i supporter tremano, così come al 68′ di Samp-Napoli. Scontro di gioco con Gabbiadini ed il colombiano crolla al suolo: problema muscolare, si scalda Meret. Ben 5 giri di lancette dopo, Gattuso chiama il cambio e quando il giovane azzurro è pronto ad entrare, ecco che Ospina si alza come una gazzella e fa cenno di farcela. Sette vite, come un gatto. 

Var e giallo

Come vi abbiamo raccontato, il Napoli espugna Marassi ma non senza difficoltà. I blucerchiati, sempre in partita, si sono resi spesso pericolosi con Gabbiadini e Quagliarella, andando persino in gol al 74′ con Thorsby, subito dopo la ricca girandola di sostituzioni azzurre. Caos in area piccola e l’arbitro si affida al Var: fallo su Koulibaly al momento del gol ed ostruzione di Keita su Ospina, annullato (IL COMMENTO DI TORSBY). Tutto bene quel che finisce bene  anche se Ranieri non è dello stesso avviso (LE SUE PAROLE), ma che sofferenza. Ancor di più quando il neo entrato Lozano si fa ammonire ingenuamente: diffidato, sarà out contro l’Inter. Bene ma non benissimo. 

A’ telecronaca

Passiamo al momento clue di Samp-Napoli. Non è la perla di Fabian, tanto meno l’importantissima marcatura di un Osimhen davvero in forma, bensì il curioso siparietto tra Quagliarella e mister Gattuso. L’acustica del Ferraris aiuta, così come l’assenza dei tifosi e si percepisce bene il botta e risposta tra i due. Reo proprio Ringhio, che avrebbe infastidito i giocatori della Samp con i commenti continui sulla gara da bordocampo, quasi da “telecronaca”. Piccata la risposta dell’allenatore dopo le lamentele dell’attaccante blucerchiato, consigliandogli di non scocciare e proseguire il match (I DETTAGLI). Insomma, il Fabiolone nazionale sarà stato anche antipatico ma immaginiamoci ciò che devono sorbire i giocatori azzurri… e Chucky Lozano, anzi, le sue orecchie, ne sanno sicuramente qualcosa.

Big match

Il Napoli espugna Marassi ed è già tempo di voltare pagina. E’ cambiato poco nella zona Champions della classifica di serie A ma il momento della verità per gli azzurri si avvicina sempre di più. Per la truppa di Gattuso, due gare al Maradona davvero affascinanti: domenica prossima arriverà l’Inter capolista (I DETTAGLI) e sempre più proiettata verso lo scudetto, poi la Lazio che crede ancora nell’Europa che conta. Insomma, punti pesantissimi in palio, con capitan Insigne e soci che dovranno dare davvero il massimo per non perdere terreno. E solo il campo sarà arbitro supremo di questa interminabile lotta. Alla prossima, con le pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + 6 =