fbpx

Napoli-Cagliari è anche il derby tra Vicario e Meret

Domenica per Napoli-Cagliari si sfideranno a distanza anche i due portieri Vicario e Meret: entrambi sono cresciuti nelle giovanili dell’ Udinese.

Napoli-Cagliari è anche il derby tra Vicario e Meret.

Gattuso e Semplici, che si sfideranno domenica per la 34esima giornata di campionato allo stadio “Diego Armando Maradona”, stanno già studiando le formazioni.

Poche defezioni per entrami gli allenatori che, però, entrambi, dovranno fare a meno dei due portieri titolari per motivi diversi.

Ospina, portiere del Napoli, è fuori ormai da quasi un mese, per l’ infortunio muscolare subito nella gara (vinta) a Genova contro la Samp nello scorso 11 aprile.

Cragno, invece, si è dovuto fermare per la sopraggiunta positività al Covid, conseguenza di un focolaio scoppiato nel ritiro della Nazionale ad inizio mese.

Il colombiano tornerà tra i pali molto probabilmente a La Spezia, Cragno invece, nonostante sia negativo al virus, resterà ancora fuori per questo turno.

Meret – Vicario derby a Fuorigrotta.

Per domenica, quindi, in campo andranno Alex Meret e Guglielmo Vicario, per una sfida che si prospetta un vero e proprio derby tra i due. Infatti, i due portieri, hanno seguito lo stesso processo di crescita, che li ha fatti partire dalle giovanili dell’ Udinese.

Nella fattispecie il giovane cagliaritano, è all’ esordio in massima serie, esordio che ha saputo affrontare nel miglior modo possibile.

“Con Alex ci sentiamo spesso”.

L’ estremo difensore del Cagliari ha rilasciato un’ intervista alle frequenze di Radiolina, parlando della gara di domenica e del collega azzurro Meret:

 Con Alex ci sentiamo spesso perché siamo cresciuti insieme a Udine. Ci siamo incrociati da avversari l’anno scorso in un Perugia-Napoli di coppa Italia e ora avrò piacere di rivederlo domenica. Il Napoli si è attestato nella zona altissima della classifica a conferma che sono un’ottima squadra. Ma ora per noi non è certo il momento di badare troppo a chi abbiamo di fronte. Ci sono cinque partite che ci separano dalla fine e in ognuna di esse dobbiamo cercare di raccogliere il massimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − sei =