fbpx

Napoli Fashion Week: dopo la pizza anche un “pastore”con il suo nome

Fashion Week napoli pastore

Alessandro Di Laurenzio_pastore- Napoli fashion Week

Napoli Fashion Week anche un “pastore” di San Gregorio Armeno ha il suo nome

Anche la Napoli fashion Week Art ha un suo “pastore” come avviene per tutti i personaggi e gli eventi famosi che si rispettino. Il maestro Marco Ferrigno l’ha donato al patron della manifestazione, Alessandro Di Laurenzio, a nome degli artisti presepiali di San Gregorio Armeno. Non poteva cominciare meglio la giornata del primo maggio dedicata ai lavoratori. Napoli ê sempre stata conosciuta in Italia e nel mondo per la capacità innata di arrangiarsi e di rialzarsi da momenti bui come quelli che stiamo vivendo. Anche ora, la città del sole e dell’arte, si sta “rimboccando le maniche” e l’evento della Fashion Week Art calza a pennello sia con la ricorrenza odierna che con il contesto artistico culturale di questo riconoscimento. Ricordiamo che la manifestazione si terrà, sempre nel centro storico, dal 17 al 20 giugno e precisamente nel complesso monumentale della Basilica di San Domenico Maggiore.

Location fashion week
“Sala del Complesso monumentale di San Domenico Maggiore”

Napoli Fashion Week: già una pizza con il suo nome 

Quello del pastore non è il primo riconoscimento che riceve la “fashion week Art” prima di incominciare. Il 16 febbraio scorso, durante la conferenza stampa che annunciava la nascita dell’evento, il padrone di casa-Gino Sorbillo- dedicava una pizza  alla manifestazione. Ricordiamo che il noto imprenditore della ristorazione campana, è partner dell’evento assieme a “Mpa Style” di Pellegrino Coretti.

Pizza fashion week
Pizza fashion week

Alessandro Di Lorenzo mente anima e corpo della napoli fashion week art

Il pastore dedicato alla “Napoli fashion Week” non poteva non rappresentare colui che è il vero artefice di questa brillante e prestigiosa iniziativa, Alessandro Di Laurenzio. Il noto fotoreporter del mondo della moda napoletana, e non solo, ha creduto da subito nella possibilità di realizzare una manifestazione che fino a poco tempo fa poteva risultare impensabile per una città come Napoli.  Alessandro, ha da subito coordinato un team di professionisti del settore per ideare l’evento partendo dalla richiesta del patrocinio del Comune di Napoli . Di Laurenzio ha puntato tutto sulla creatività degli stilisti, sia quelli affermati che emergenti, presenti in Campania. La location stessa è l’emblema del grande patrimonio culturale e storico della nostra città. Ora non resta che attendere l’evento è goderselo in tutte le sue sfumature.

Alla consegna della statuetta nel laboratorio d’arte Ferrigno, c’era anche una dei conduttori della Napoli Fashion Week, l’influencer e fotomodella Anna Signore. Erano presenti, inoltre, la presentatrice di La7 Tv Vanessa Minotti, il giornalista Franco Buononato, il blogger e influencer Christian Musella, l’attore Carlo di Maio, il critico teatrale Mario Di Calo E ancora: Giuseppe Forino di “Kuea”, l’ Hair Stylist Antonio Iengo,  il Make up Director Giacomo Alberto, Make up Team Giovanna Santo, Francesca De Rosa e, per finire, la bella e bravissima Luisa Oliviero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 18 =