fbpx

Napoli-Cagliari Var e finale al cardiopalma tra turbo Osimhen ed i nuovi progetti internazionali – Le pillole del campionato del Napoli

Napoli-Cagliari, Var e finale al cardiopalma. Si può riassumere così la gara del Maradona, con un 1-1 conquistato dai sardi in extremis che conferma la tradizione movimentata degli scontri tra azzurri e rossoblu

La squadra di Gattuso ha la fortuna di passare in vantaggio al 12′ con un gran gol del solito Osimhen, che avrebbe siglato una doppietta al 52′ se l’arbitro Fabbri ed un Var che non può intervenire, non avesse invalidato la marcatura per un inesistente fallo dell’attaccante su Godin. Le occasioni di marca partenopea ci sono state ma non concretizzate, fino agli ultimi minuti super accesi tra infortuni, recupero maxi e la rete di Nandez. Non solo Napoli-Cagliari e Var ma anche la settimana azzurra: tutti i dettagli nelle Pillole del campionato del Napoli!

Turbo Victor

Cari amici delle Pillole del campionato del Napoli, mi sa proprio che qualcuno dovrebbe chiedere scusa a Victor Osimhen. Ho sempre creduto nel grande potenziale dell’attaccante azzurro, vittima di un inizio stagione fortemente in salita, in un’annata già singolare causa covid. L’ambientamento in serie A, i due infortuni, lo stop ancora per covid, il grande peso e la responsabilità di dover dimostrare tanto e di valere quell’importante investimento. Insomma, Victor sta mettendo d’accordo davvero tutti con numeri importanti ed una crescita esponenziale. Non sarà un bomber, non sarà il giocatore più forte d’Europa ma dall’alto dei suoi 22 anni incarna alla perfezione l’idea di attaccante moderno, con un grande fiuto per il gol e che palla al piede può essere mortifero. In bocca al lupo per la botta alla testa (I DETTAGLI) ed ora, non ti fermare!

Una camomilla, please

Non ricordavo una sofferenza simile almeno dalla scorsa finale di Coppa Italia contro la Juventus. Dal caffè pomeridiano, sono passata alla fortissima ed incontrastata volontà di esigere una camomilla per il finale di Napoli-Cagliari ed il solito disguido arbitro-Var. Eppure sembrava che le cose stessero andando bene: gol al 12′, azzurri che creano tanto ma, come sempre, non arrotondano il risultato. Poi il primo sussulto al 37′ quando Lozano fa il coccodrillo in barriera ma si piazza dal lato del viso. Il secondo al 50′ alla traversa di Demme, il terzo per la rete annullata ad Osimhen su dubbio fallo ai danni di Godin, che aveva letto malissimo l’azione (I DETTAGLI). Dulcis in fundo, il pari di Nandez allo scadere. Aiutateme. 

Mea culpa

Eh sì, dopo questa Napoli-Cagliari Var edition, il club azzurro qualche ferita deve leccarsela. Se l’Inter è già campione d’Italia e l’Atalanta ha rallentato contro il Sassuolo, la zona Champions è ancora più che aperta considerando anche la gara che dovrà recuperare la Lazio. Tanti scontri diretti nel prossimo weekend e la consapevolezza all’ombra del Vesuvio che i soli errori arbitrali non possono essere un alibi. I legni di Cragno tremano ancora, così come il forcing di casa che meritava sicuramente un esito migliore. Un passo falso, è vero, ma vedere al termine del match Fabian e Zielu stremati ha dato la giusta dimensione di quanto abbiano dato in campo. Ed onore e merito al Cagliari, mai snaturato ed ancora in piena lotta per la salvezza (L’ANALISI DI SEMPLICI).

Sto lontano dallo stress e gioco a Pes

Facciamo un passo indietro in questa settimana e tutto ciò che ha preceduto Napoli-Cagliari ed il Var. E’ stato infatti sottoscritto un accordo importantissimo tra il Napoli ed il mondo dell’efootball con la Konami che ha dato il via ad una storica partnership (I DETTAGLI). Per dirla in modo semplice, il club azzurro sarà presente e rappresentata su Pes e non solo. Konami diventerà il partner ufficiale del centro sportivo denominato “SSC Napoli KONAMI Training Center” e comprenderà una nuovissima area gaming  per i calciatori e gli ospiti. Un altro colpo da maestro per il club all’ombra del Vesuvio che aumenta sempre di più il suo appeal internazionale. Chapeau!

Senza stile non venire

Abbiamo parlato di Napoli-Cagliari, del Var, degli azzurri, delle partnership ed ora torniamo anche su un argomento per voi caro: le maglie. Assodato che la linea Burlon sia andata a ruba in poche ore, in settimana un’altra collaborazione di lusso ha tenuto banco in vista della prossima stagione. Sembra infatti che sia momentaneamente tramontata l’idea di un’autoproduzione di casacche da parte del Napoli stesso, affidandosi ad Armani. Ebbene sì: la linea EA7, più casual ed accessibile, sarebbe la prescelta per vestire Insigne e compagni (LA NOTIZIA). Un altro passo importante per l’appeal del club con un marchio, che, dal punto di vista sportivo ha già vestito la Nazionale e protagonista nel mondo del basket. Non ci resta che attendere e voi, fate spazio nell’armadio! Alla prossima con le pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + quattordici =