fbpx

Gli stipendi dei calciatori…e se Ronaldo sbarcasse a Napoli?

Gli stipendi dei calciatori

Gli stipendi dei calciatori, Ronaldo al Napoli potrebbe risolvere tanti problemi alla Juventus.

Nel frattempo i bianconeri hanno intavolato trattative con i propri calciatori per posticipare i pagamenti

La squadra bianconera è in piena bagarre, in lotta con Atalanta, Milan, Napoli, per la qualificazione alla prossima Champions League.

Sarebbe un vero e proprio disastro non parteciparvi per due motivi: la questione finanziaria e un Ronaldo in più che scalpita

per poter esserci.

Cristiano Ronaldo è stato acquistato proprio per vincere la Champions.

Dal punto di vista economico finanziario la Juve perderebbe una sessantina di milioni di euro che, in questo storico momento,

sotto l’effetto della pandemia da Covid-19, non può permettersi.

Una strada percorribile per sollevarsi dalla questione dei conti in rosso, sarebbe una ricapitalizzazione per creare “ossigeno” puro

alle casse così bistrattate.

Altra via può essere una rivalutazione dell’organico, del parco giocatori per intenderci, che porterebbe altra linfa alla società.

In questa ipotesi potrebbero partire Dybala (contratto in scadenza nel 2022), mentre la situazione di Douglas Costa è alquanto

complessa, vista la sua opaca stagione al Bayern Monaco (è ancora sotto contratto con la Juventus) e altri.

Intoccabile sarebbe Ronaldo che da Torino non si muoverebbe neanche con la Juve fuori dalla Champions League.

Il portoghese è arrivato in Italia per vincere la Champions con la Juventus, ma l’esca che lo ha attirato verso la nostra penisola

è di natura fiscale: CR7 gode di un particolare trattamento riservato a chi, dal 2017 in poi avrebbe trasferito in Italia i propri capitali.

La normativa fiscale italiana, in virtù di una revisione nel 2017 per invogliare i super contribuenti a trasferirsi nel nostro paese,

permette a Ronaldo di pagare il cosiddetto bonus che tassa il reddito di appena 100 mila euro.

Una soluzione per la Juventus? Vendere Ronaldo al Napoli e fargli giocare così la Champions League!

Inoltre altre iniziative sono in corso per tentare di arginare: negli scorsi mesi, diversi club sono stati costretti a ridurre o

posticipare il versamento degli stipendi, con il caso più eclatante rappresentato dall’Inter.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, anche la Juventus ha chiesto ai giocatori di posticipare alcune mensilità.

La società bianconera ha fatto richiesta a tutti i giocatori di poter ritardare il pagamento di alcuni mesi di stipendio, in alcuni casi quattro,

da marzo a giugno 2021.

D’altronde una proposta simile a quella della stagione scorsa, che portò a una rinuncia e spalmatura collettiva degli stipendi.

La società aveva raggiunto, nel 2020, un accordo con la squadra per la rinuncia al pagamento di quattro mensilità nella stagione

in corso, recuperando 2,5 mensilità nel corso delle stagioni successive.

Il recupero fu di 33,75 milioni di euro circa, mentre quest’anno si tratterebbe solamente di un pagamento posticipato.