fbpx

GdS: Delusione Champions e futuro, Fabian rompe il silenzio

Fabian Ruiz vuole tornare in Spagna

Fabian Ruiz si confessa alla Gazzetta e rompe il silenzio: “Che delusione non essere entrati in Champions! Futuro? Sto bene a Napoli…”

Gazzetta dello Sport: Delusione Champions e futuro, Fabian rompe il silenzio.

In casa Napoli si sta progettando il futuro con Spalletti nuovo allenatore. Intanto, si attende, con enorme curiosità, l’ evolversi degli eventi sul caso Superlega, con Ceferin, numero uno UEFA, che potrebbe sanzionare gli ultimi dissidenti (tra i quali la Juve) e qualificare il Napoli alla prossima Champions.

Champions che gli azzurri hanno perso, sul campo, nell’ ultima giornata di campionato, non riuscendo a vincere, in casa, contro il Verona.

Da quella gara, nessun tesserato del club azzurro, si era espresso. Oggi, in un’ intervista al quotidiano “la Gazzetta dello Sport”, il primo tra i partenopei, a rompere il silenzio è stato Fabian Ruiz, mediano iberico, al centro del mercato.

“Ad un passo dalla Champions, che peccato”.

Il classe 96 si è soffermato sulla delusione Champions: “Eravamo ad un passo dalla qualificazione Champions. Questo è il calcio. Dopo la sconfitta con la Juve abbiamo fatto 20 punti su 24. Eravamo li, avevamo fatto cose importanti e complicate, col Verona non siamo riusciti a vincere e l’obiettivo è sfumato nonostante i grandi sforzi. La cosa mi ha intristito, e per questo ho voglia di rifarmi con la nazionale. A volte il calcio è ingiusto, ma è inutile rimuginare su ciò che è successo, bisogna guardare avanti”.

“Futuro? A Napoli sto bene…”

Senza Champions, il club di Aurelio De Laurentiis, potrebbe sacrificare qualche pedina importante della sua rosa, uno dei queste è sicuramente l’ ex Betis, che si è soffermato anche sul proprio futuro: “A Napoli sto bene, sono contento. È una città che mi ha accolto benissimo, un posto dove la gente vive il calcio esattamente come nella mia Siviglia, con passione, trasporto e senza pause, sempre al massimo come piace a me. Ho ancora due anni di contratto e sono felice. Non c’è molto altro da dire, a parte il fatto che ora voglio pensare solo alla nazionale, la cosa più importante di questa mia estate”.