fbpx

Il mercato del Napoli: Sepe a Napoli, dipende da Spalletti

Il mercato del Napoli

Il mercato del Napoli, agente di Sepe: “Ritorno a Napoli? Dipende dalla gestione Spalletti. Penso sia meglio fare il titolare! “

Mario Giuffredi, agente di Luigi Sepe, ex portiere azzurro è intervenuto alla trasmissione “Si gonfia la rete” in onda su Radio Marte per parlare di uno dei suoi assistiti, Luigi Sepe, ex Napoli e attualmente in forza al Parma.

Sepe di nuovo a Napoli?

Il portiere è stato nuovamente accostato al Napoli nelle ultime settimane per il ruolo di secondo, ma al di là di un bel ritorno e una particolare operazione di revival dal sapore nostalgico, il giocatore ha altri obiettivi.
Queste le parole di Giuffredi nel corso della trasmissione in onda su Radio Marte: “Sepe può tornare al Napoli come secondo? Penso che Sepe debba andare in un club dove gli danno la possibilità di fare il titolare. Negli ultimi anni ha dimostrato di essere uno dei migliori in Serie A ed è giusto che continui a dimostrarlo. Ha dimostrato di essere da Serie A e mettersi di nuovo in discussione non credo che sia la cosa migliore.
Il mercato del Napoli

Il suo agente Giuffredi ai microfoni di Radio Marte

Ancora più esaustivo Giuffredi alla secca domanda se il portiere possa rifiutare di venire a Napoli come secondo: “Non ho detto questo ma dico che la soluzione migliore per lui è di giocare con continuità. A Napoli non c’è la continuità che cerchiamo. Poi che possa essere una soluzione bella e carina non c’è dubbio. Bisogna vedere che tipo di gestione Spalletti farà dei portieri, con la gestione dei portieri di Gattuso saremmo stati più predisposti”.

Sepe a Genova con il Grifone?

Nel frattempo da indiscrezioni pare che il Genoa abbia una trattativa aperta con Sepe che attraverso Giuffredi potrebbe accettare questa soluzione, definibile di categoria superiore.

L’ex azzurro si presume che non accetti di scendere di categoria ora che il suo Parma, dopo una stagione travagliata, è stato retrocesso in serie B.

Parma che dal canto suo avrebbe opzionato Provedel, numero uno dello Spezia, prevedendo una rinuncia da parte di Sepe.