fbpx

Alvino sul divieto di entrata in Inghilterra: “Spero che le italiane che devono affrontare le inglesi possano farlo con tutti gli effettivi…”

Alvino - Napoli Udinese

A Radio Kiss Kiss Napoli Alvino parla della decisione dell’ Inghilterra di non far entrare i calciatori della “zona rossa”: “Il Napoli e le italiane devono affrontare le inglesi al completo sennò mi aspetto un’ azione della UEFA!”

Alvino sul divieto di entrata in Inghilterra: “Spero che le italiane che devono affrontare le inglesi possano farlo con tutti gli effettivi…”

Sta facendo molto discutere la decisione del Governo inglese di fermare l’ entrata in Gran Bretagna di persone che arrivano dalle “zone rosse”. Boris Johnson, Primo Ministro inglese, con tale provvedimento, però, mette in una posizione di svantaggio anche il calcio europeo.

Infatti, ad oggi, in Inghilterra non potrebbero entrare neanche i calciatori che negli ultimi giorni hanno girato il mondo con le proprie nazionali, giocando anche nelle famose “zone rosse” (Sudamerica e Africa, ndr).

Il Napoli, quindi, rischierebbe (come il Milan, ndr) di giocare la prima gara europea contro il Leicester senza tre titolari. Ragion per cui il club partenopeo sta giocando una partita parallela con le istituzioni (e ci sono buone notizie in merito, ndr).

Divieto di entrata in Inghilterra, il pensiero di Alvino.

Anche il giornalista Carlo Alvino, intervenendo su Radio Kiss Kiss Napoli, ha detto la sua su questa imposizione inglese:

Spero che il Napoli e tutte le squadre che devono affrontare le inglesi possano schierare i propri giocatori, parliamo del mondo del calcio che vive in una bolla rispetto alla pandemia. Spero che possa arrivare la proroga del governo inglese. Se l’Inghilterra rimarrà su questa posizione, mi piacerebbe che la Uefa prenda la decisione di invertire il campo e di far giocare la gara a Napoli. Sarebbe una decisione dirompente e rivoluzionaria. La situazione sta diventando grottesca. E’ vero che stiamo vivendo la pandemia ma stiamo vedendo delle barzellette, come è accaduto tra Brasile e Argentina. Si sta mortificando la passione dei tifosi.

Se Iheanacho ha giocato in Premier dopo aver giocato con la Nigeria, il problema è stato superato. Questa presenza in campo annulla le nostre discussioni, meglio così anche per lo spettacolo”.