fbpx

Sampdoria-Napoli poker da impazzire, Osimhen re Mida ed Anguissa da standing ovation tra gli scherzi di Insigne e le scuse di Fabian – Le pillole del campionato del Napoli

Sampdoria-Napoli ed un poker azzurro da impazzire, che conferma Insigne e soci in vetta solitaria della classifica a punteggio pieno dopo cinque giornate di campionato

Sampdoria-Napoli è anche il secondo poker consecutivo dei partenopei, che si confermano con una prestazione convincente e senza appello. In rete Osimhen con una doppietta, Fabian Ruiz e Zielinski, sugellando un momento davvero magico all’ombra del Vesuvio. Ma non solo i gol e le questioni di campo: la rivelazione Anguissa, gli scherzi di Insigne, le scuse di Fabian Ruiz e le voci dei protagonisti: tutti i dettagli nelle pillole del campionato del Napoli!

Re Mida

Sampdoria-Napoli ed il poker siglato hanno avuto un protagonista su tutti. Qualche indizio: classe 1998, cinque gol all’attivo tra campionato ed Europa in queste prime giornate ed in un’altra vita è stato sicuramente una gazzella. Victor Osimhen sta mettendo d’accordo tutti e, dopo un inizio in salita con tanto di cartellino rosso rimediato all’esordio stagionale contro il Venezia, ha compreso perfettamente la sua dimensione e quella della serie A. Tutto ciò che tocca diventa oro, così come i dolci assist confezionati come cioccolatini da capitan Insigne e Lozano. Si  è scrollato di dosso le pressioni, il costo esoso del cartellino, le aspettative, per tornare a fare ciò che fa meglio: divertirsi in campo (L’ANALISI). Forza, Victor!

Amore a centrocampo

Non me ne vogliano Fabian e Zielu, autori degli altri gol partenopei ma Sampdoria-Napoli ed il suo poker ha visto per me ancora un’altra stella brillare sul prato di Marassi. E’ Zambo Anguissa che sta rendendo speciali tutte le sue primissime apparizioni in maglia azzurra. Per una volta non sarò umile e confermerò il proverbiale: “ve l’avevo detto”. Sì, ho scommesso tutto su di lui già nei primissimi minuti della gara contro la Juve al Maradona. Carattere, tecnica, tenacia, dribbling ubriacante e la voglia di estirpare sempre il pallone all’avversario mordendo le caviglie. Insomma, il mediano che serviva al Napoli e che finalmente permette di rendere al meglio anche un altro talento, quello di Fabian Ruiz (LE PAGELLE). Ma questa è un’altra storia, volare alla pillola successiva per credere.

Le scuse

Sampdoria-Napoli ed un poker inebriante che ha portato anche la firma di Fabian Ruiz tra i migliori in campo. Lo spagnolo si è però reso protagonista di un episodio molto singolare al 39′. Dopo la bella marcatura infatti, per vicinanza si è recato nei pressi della curva dei tifosi doriani ed ha dato vita ad un’esultanza molto sentita e singolare. Inutile dire che sono piovuti fischi ed insulti all’indirizzo del centrocampista, così come una serie di cori di sfottò all’indirizzo del Napoli. Interpellato all’intervallo però, Fabian ha spiegato la reale motivazione del suo gesto: una promessa fatta ad un amico, con un gergo simbolico concordato. Nulla di personale, nulla contro i tifosi (LEGGI LE SUE PAROLE). Pace fatta, insomma… tabellino a parte.

OooOoooOooOooh

Sampdoria-Napoli ed un poker che fa sognare i tifosi e che regala ancora un’atmosfera all’ombra del Vesuvio serena e divertita. Anima della serata, anzi, della settimana, è come sempre capitan Lorenzo Insigne che da trascinatore quale è, non solo smorza le tensioni ma si rende protagonista di costanti scherzi ai compagni ed allo staff azzurro. Qualcuno lo conosciamo bene ed ha avuto nei mesi scorsi come vittima Ciro Immobile. Nelle ultime 48 ore invece, i predestinati sono stati Tommaso Starace in aereo e persino Victor Osimhen in diretta tv (GUARDA I VIDEO). Per la serie, Lorenzinho non fa tremare soltanto le difese avversarie ma anche il fuoco amico. Giocherellone.

Speravo de morì…dopo

Sono passati 30 giorni dall’inizio del campionato e Sampdoria-Napoli con il suo poker ci ha confermato quanto sia bello l’attuale momento azzurro. O anche soltanto gli azzurri perchè tra prestazioni, sorrisi ed una classifica da sogno, si fa davvero fatica a non alzare l’asticella ed avere aspettative importanti per la squadra di Spalletti. Qualche rigo però, lo voglio spendere proprio per Luciano (LE SUE PAROLE POST PARTITA). Permettimi di darti il tu, ormai sembra che ti conosciamo già alla perfezione. Hai coccolato la squadra sin dal primo momento, hai parlato della città a testa alta, orgoglioso di farne parte per un progetto importante, contro l’egemonia di Torino, Bergamo, Roma e Milano. Hai subito compreso i forti sentimenti unici che uniscono piazza e tifo, maglia e cuore ed è proprio lì che hai curato i tuoi uomini, dove le gambe non bastavano e le paure prendevano il sopravvento. La strada è lunga, è vero, ma sin da adesso un bel po’ di scettici si sono già ricreduti e non vediamo l’ora di scrivere ancora tante pagine emozionanti di questa storia. Quanto a voi, ci rivediamo lunedì per il prossimo appuntamento delle pillole del campionato del Napoli!

RIPRODUZIONE RISERVATA