fbpx

Napoli-Torino, i precedenti: un anno fa i granata sfiorarono il successo ma non vincono a Fuorigrotta dal 2009

Uefa Napoli Torino Manolas

I precedenti in serie A tra Napoli e Torino, i granata non vincono in Campania da 11 anni: un anno fa il 31esimo pareggio.

Napoli-Torino, i precedenti: un anno fa i granata sfiorarono il successo ma non vincono a Fuorigrotta dal 2009.

Domenica, alle ore 18, sul prato verde del “Maradona”, si sfideranno per l’ ottava giornata di serie A Napoli e Torino. Fischierà il calcio d’inizio l’ arbitro Juan Luca Sacchi.

Spalletti, a punteggio pieno, vuole eguagliare il record di Maurizio Sarri (8 vittorie nelle prime 8 di campionato, ndr) e lo farà con la squadra al completo a parte Malcuit e Petagna. Lobotka, infatti, ha smaltito il fastidio muscolare e sarà convocato stesso discorso per Ghoulam e Mertens che potrebbero mettere anche minuti nelle gambe.

Per motivi di jet lag Ospina si potrebbe accomodare in panchina con Meret a riprendersi la titolarità anche in campionato.

Juric, che lo scorso anno con il suo Verona ha stroncato il sogno Champions degli azzurri, promette battaglia dopo lo sfortunato derby perso contro la Juve (1-0). Il croato però, se da un lato potrebbe contare su Belotti, dovrà fare certamente a meno di Praet, Verdi e Pjaca con il dubbio Linetty e Pobega.

Stringerà i denti Sanabria e si rivedrà anche Zaza ma non in perfette condizioni fisiche.

Napoli-Torino, il segno X regna nei precedenti a Fuorigrotta.

Domenica andrò in scena il 68esimo incontro in massima serie, in casa azzurra, tra Napoli e Torino. Il bilancio è a favore della squadra di casa, anhe se, curiosamente, è il pareggio il risultato più frequente: 28 vittorie azzurre, 8 affermazioni granata e ben 31 pareggi.

L’ ultimo incontro è finito, appunto, in parità, con il Napoli a salvare la faccia e il risultato solo nel recupero della gara con un tiro a giro di Insigne che beffò Sirigu. Gli ospiti trovarono, nel primo tempo, il vantaggio con l’ ex Armando Izzo.

Nella stagione 2019-2020 arriva invece il 28esimo successo napoletano con il risultato di 2-1: doppio vantaggio azzurro che arrivò dalla difesa con Manolas su azione d’ angolo e Di Lorenzo in stile Callejon. Nel recupero il gol della bandiera di Edera.

Per trovare l’ ultimo successo ospite bisogna tornare indietro nel tempo di ben 11 anni. Era la stagione 2008/2009 quando nel mese di maggio Bianchi e Rosina annullarono l’ iniziale vantaggio del brasiliano Inacio Pià.