fbpx

Gazzetta – ADL contrastato a Napoli, mentre a Roma speravano nell’acquisto del club

ADL mattino

Gazzetta – ADL contrastato a Napoli, mentre a Roma speravano nell’acquisto del club

 

 

Gazzetta – ADL contrastato a Napoli, mentre a Roma speravano potesse acquistare il club. Metà romano metà napoletano.

 

 

A Napoli ADL ha sempre avuto poco feeling con la tifoseria organizzata, metti la sua politica del togliere prelazioni agli ultras, metti che qualcuno che se ne vuole approfittare ci sta sempre. Nonostante i trofei e le alte posizioni non è mai stato amato come presidente da una parte della tifoseria. Mentre nelle città come Roma speravano in un suo acquisto del club, visto anche la sua abilità imprenditoriale.

La Gazzetta dello Sport sul proprio sito ha commentato così:

“Romano di nascita, campano per origini, Aurelio De Laurentiis secondo la sacra chiesa del pallone oggi dovrebbe essere osannato a Napoli e osteggiato in quella Capitale nella quale vive da rivale calcistico. E invece è esattamente l’opposto.
Quando arriva nella città del Golfo da anni una scorta della Polizia lo segue in ogni spostamento per via di minacce subite in passato. E anche adesso che il Napoli vola e guarda tutti dall’alto una certa acredine non è stata smussata e con la città il rapporto rimane complicato.

De Laurentiis non ama parlare di calcio, ma lo faceva con gusto quando il compianto proprietario Franco Romagnoli – romanista sfegatato – lo provocava amabilmente. Oggi quelle provocazioni sono diventate quasi rimpianti perché sulla sponda giallorossa hanno visto in questi anni passaggi americani e nessun trofeo vinto. Mentre proprio all’Olimpico Aurelio esultava alzando due Coppe Italia. Qualcuno si augurava pure che De Laurentiis lasciasse il Napoli per prendere la Roma. E probabilmente proprio dai tavoli del Moro partì nel 2016 una voce “accreditata” che il produttore stesse per acquistare il club giallorosso. Una speranza più che una notizia”.