fbpx

Napoli e Milan prime in classifica: “Le due squadre appaiono poco brillanti, colpa del calendario compresso” 

Napoli e Milan prime in classifica

Napoli e Milan prime in classifica: “Le due squadre appaiono poco brillanti, colpa del calendario compresso”

Lo scrive Gigi Garanzini, noto giornalista Rai, sulle pagine de “La Stampa”.

La nona giornata di campionato è in archivio, l’attesa ora è per il turno infrasettimanale che già domani, martedì 26, vedrà di nuovo le
squadre in campo con Spezia Genoa e Venezia Salernitana alle 18,30 e a seguire Milan Torino alle 20,45.
Mercoledi 27 ottobre le altre partite, mentre il Napoli scenderà in campo il giorno seguente, giovedì 28 alle 20,45 al D.A.Maradona contro il
Proprio i partenopei ieri contro la Roma all’Olimpico hanno perso un’occasione d’oro per veleggiare solitari in testa alla classifica, facendosi
imporre il pari dai ragazzi di Mourinho.
La partita, di grande spessore sportivo con le squadre impegnate allo spasimo, ha visto la prevalenza territoriale del Napoli che ha avuto più
di un’occasione per portarsi in vantaggio, ma anche la sfortuna ci ha messo lo zampino.
Alla fine il punteggio di 0 a 0 accontenta di più i giallorossi e meno i napoletani.
Espulsi i due tecnici, Mourinho e Spalletti, a riprova di una gara maschia che non ha lesinato proteste da parte degli allenatori contro l’arbitro
Davide Massa, a parere di chi scrive, mediocre nel giudicare alcune azioni in campo.
La classifica quindi vede in testa, appaiate Napoli e Milan con 25 punti e a 7 punti di distacco l’Inter (p. 17).
Ecco come il noto giornalista Rai Gigi Garanzini ha commentato questa nona giornata di campionato sulle colonne de La Stampa:
“Pareggia per la prima volta il Napoli, pareggiano anche le due lontane inseguitrici di sangue blu. Poco spettacolo, sull’uno e sull’altro fronte, alla fine la più soddisfatta è la Juve che evita nel finale una sconfitta per lunghi tratti, saggiamente, difesa per mancanza di gioco offensivo, prima di provare a ribellarsi nel finale. 

Poco, pochissimo ha fatto l’Inter per provare a chiudere la partita, a causa in particolare della latitanza di Lautaro Martinez. Ma la sensazione complessiva è che un po’ a tutti in questa fase manchi brillantezza, Napoli e Milan compresi, quasi certamente per via di un calendario implacabilmente compresso”.