fbpx

Plusvalenze sospette, Prof. Fimmanò: “Sul caso Osimhen penso che sia stato un problema del Lille e non del Napoli”

Plusvalenze sospette, Prof. Fimmanò: “Sul caso Osimhen penso che sia stato un problema del Lille e non del Napoli”

Plusvalenze sospette, Prof. Fimmanò: “Sul caso Osimhen penso che sia stato un problema del Lille e non del Napoli”

Ai microfoni di Radio Marte è intervenuto il Professor Francesco Fimmanò, ex membro della Corte d’Appello FIGC e vicepresidente della Corte dei Conti, il quale ha parlato della situazione relativa al Napoli in seguito alle indagini sulle plusvalenze sospette. Ecco quanto dichiarato:

“”Quello delle plusvalenze è un tema antico che ha una serie di implicazioni a tanti livelli. Ai fini COVISOC è un tema rilevante rispetto alle regole per la normale iscrizione al campionato. Ovviamente ora ci sono delle sospensioni per quanto riguarda COVID-19 e FPF, quindi in verità non ci sono effetti. Ma non è un problema del Napoli, che addirittura ha un esubero di cassa”.

Penalizzazioni e caso Osimhen

Francesco Fimmanò, poi, ha analizzato anche le possibili penalizzazioni sportive che potrebbero riguardare il Napoli.

Se ci fossero responsabilità del Napoli, bisognerebbe ragionare sul non avere vincoli di mercato. Se poi in sede calcistica e disciplinare ci fosse un avvenimento del genere ci sarebbero degli effetti sul piano anche giuridico ordinario“.

La finalità a cui è legata la questione plusvalenze è quella di falsificare per permettere l’iscrizione, ma nel Napoli non è questo il tema. Dalla condotta, se accertata, può derivare un procedimento che in base alla gravità può portare a sanzioni di tipo amministrativo e sportivo. La questione peraltro è molto difficile da provare concretamente, bisognerebbe dimostrare l’intento. Inoltre sul caso Osimhen penso che sia stato un problema del Lille e non del Napoli. Gli azzurri hanno un bilancio serio, tutto si può dire fuorché questo“.