fbpx

CdM – L’insistenza di Spalletti sulla fase difensiva porta risultati: solo 3 gol subiti in 10 gare

CdM – L’insistenza di Spalletti sulla fase difensiva porta risultati: solo 3 gol subiti in 10 gare

 

 

 

CdM – L’insistenza di Spalletti sulla fase difensiva porta risultati: solo 3 gol subiti in 10 gare, solo il Chelsea in Europa come gli azzurri

 

 

 

 

La variabile Spalletti è il punto di forza di questo Napoli di inizio campionato.
La bravura nel variare a gara in corso le dinamiche della partita, hanno portato gli azzurri al primo posto in campionato (a pari punto col Milan) e giocarsela di nuovo per la vetta, dopo un ‘fosso’ preso, in Europa League.
Appena arrivato c’è stata una rivoluzione, cioè quella di non rivoluzionare tutto come chiedevano a gran voce tifosi e addetti ai lavori.
Ha insistito sul migliorare tatticamente la squadra già presente, lavorando con collaboratori top come Calzona, che migliorano la fase difensiva.
Proprio da qui, riparte il Napoli spallettiano, dalla fase difensiva che è il punto di forza di questa squadra.
Un gioco offensivo ma con un attenzione particolare alla difesa e il sacrificio di tutti sul pressing alto.

 

Il Corriere del Mezzogiorno sul proprio editoriale ha commentato così:

Nella scorsa stagione il Napoli ha segnato 103 gol, la differenza in negativo l’ha fatta qualche gol subito di troppo, 57, di cui 41 soltanto in campionato. Gli azzurri hanno subito soltanto tre reti in dieci gare di campionato e questa è la miglior media nei cinque principali campionati europei. Soltanto i campioni d’Europa del Chelsea reggono il passo della squadra di Spalletti. Anche i Blues hanno subito soltanto tre reti, ma hanno giocato nove gare, una in meno del Napoli.
Sin dal principio, Spalletti, con il suo collaboratore Calzona (vice di Sarri durante il triennio napoletano), ha insistito sull’armonia della linea difensiva e costruito una squadra che sappia alzare il baricentro con
 i difensori con i piedi sulla linea del centrocampo“.