fbpx

Da Salerno sugli audio circolati ieri: “Era goliardia tra amici. In arrivo le scuse”

Da Salerno sugli audio circolati ieri: “Era goliardia tra amici. In arrivo le scuse”

 

 

 

Da Salerno sugli audio circolati ieri: “Era goliardia tra amici. In arrivo le scuse da parte dei protagonisti, volevano giocare tra loro ed è circolato l’audio”

 

 

 

Nella giornata di ieri sono circolati alcuni audio su Whatsapp, secondo cui i tifosi della Salernitana avrebbero atteso eventuali colleghi napoletani ai varchi dell’Arechi con intenzioni bellicose. Ma si tratterebbe solo di uno scherzo tra amici, di uno sfottò, stando a quanto raccontato da Tuttosalernitana.com:

“Maledetti social. Come se non bastassero le preoccupazioni per il big match di domani, ecco che in giornata è esploso un altro “caso”. Per fortuna risolto con le scuse e una stretta di mano. Nelle ultime ore è diventato praticamente virale a livello nazionale l’audio di un tifoso. Lamentandosi dell’ incredibile “invasione” azzurra all’Arechi, prospettava scenari non propriamente rassicuranti.
“I gruppi della curva controlleranno i documenti di tutti, pronti ad allontanare chi proverrà da altre parti della provincia e verrà a tifare per il Napoli”.

 

In estrema sintesi il contenuto, al punto che le autorità di pubblica sicurezza si sono messe in moto per approfondire e capire quanto ci fosse di vero. Naturalmente, pur con la nota rivalità tra Napoli e Salerno, i gruppi ultras della Siberiano si sono sempre contraddistinti per civiltà e correttezza e certamente quanto paventato in quell’audio non rientra nel loro modus operandi. In tarda serata grazie alla collaborazione di tutti c’è stato un chiarimento definitivo. Si trattava di uno scherzo tra amici, una goliardata senza cattiveria ma che poteva essere evitata alla vigilia di un match già carico di tensioni.”