fbpx

Salernitana-Napoli- Spalletti in conferenza: “Non è vittoria sporca! Su Insigne non rompete i cogli**i! Osimhen può tornare prima”

Spalletti conferenza stampa

Il tecnico di Certaldo, Luciano Spalletti, ha analizzato la gara delle 18 Salernitana-Napoli nella conferenza stampa post partita

Il tecnico di Certaldo, Luciano Spalletti, ha analizzato la gara delle 18 Salernitana-Napoli nella conferenza stampa post partita.

Vittoria brutta sporca e cattiva…

“Io sporchissima, come volete farla sembrare voi, non la vedo. La squadra ha condotto bene la gara, c’è mancata solo qualità ed il gioco nello stretto su cui avevamo puntato avendo Mertens. Il gol lo abbiamo fatto in una situazione difficile, c’era stata anche la traversa. In superiorità numerica dovevamo avere la maturità di non far succedere l’episodio che li rimette in partita, e lì la gara diventa più sporca. In quel momento abbiamo dovuto metterci qualcosa in più, oltre la qualità e le cose che ci contraddistingono, c’è venuta fisica ed il saper uscire da qualche mischia e l’abbiamo fatto. Tutto abbastanza normale, non abbiamo avuto fortuna in episodi difficili”.

Sui cambi di Petagna e Elmas:

Ogni tanti ci si dimentica che abbiamo giocato due giorni fa. Questa rotazione va fatta per forza, altrimenti si accumulano tossine nei muscolo. Elmas avrebbe meritato di rigiocare, ma c’era Zielinski pulito. Elmas dal punto di vista mio è un giocatore eccezionale, si allena sempre a duemila e quando gioca merita di rigiocare la volta dopo.”

Sulla scelta di tenere Insigne in panchina tutta la gara:

Ieri aveva sentito questo fastidio muscolare. Finito l’allenamento eravamo fiducioso, stamattina è venuto e mi ha detto che aveva il muscolo ‘impastato‘. Mi ha detto ‘Se c’è bisogno ci sono per la squadra, altrimenti lo valutiamo”. Quindi abbiamo valutato la cosa, se si faceva male chi me lo ridava? L’avrei messo se fossimo rimasti in 11, ma in 10 uomini era una battaglia e diventava rischioso farlo venire a fare i contrasti in area di rigore. Perchè volete darne un taglio personale di questa situazione? Già vedo i titoloni! Ora divento antipatico di nuovo. Sono stato due anni in campagna dite, se non rompete i cogli**oni sono tornato, altrimenti ci stavo cinque anni. Non è accaduto nulla”.

Sulla condizione di Mertens e sulle condizioni di Osimhen

“A Mertens manca la partita vera, Osimhen è da vedere se deve stare fuori un paio di partite. Per domenica può anche farcela, abbiamo molta fiducia nei nostri medici”.

Sull’importanza della rete di Zielinski:

“Stasera è fondamentale il suo gol. Volevo toglierlo perchè era stanco, poi ha segnato ed ha fatto un paio di strappi alla Zielinski. Era dispiaciuto dopo l’occasione del primo tempo, questo gol ce lo restituisce con più entusiasmo”

Sono queste le gare che fanno pensare ad una squadra da scudetto:

“Sono queste? Io ho visto la Salernitana perdere gare in cui aveva creato molte più occasioni. Sicuramente la crescita passa anche da certe gare, dal fatto di mettere cose differenti nella gara: qualche spallata, portar a casa le seconde palle. Stasera abbiamo dimostrato di esserci anche lì”.

Si aspettava una Salernitana così tenace?

“Si, me lo aspettavo. Prima delle gare dicevo che si incrociavano due squadre che cercavano la vittoria. Sapevamo che sarebbe stato così, facciamo i complimenti alla Salernitana. Siccome è stato un bello spettacolo, speriamo di fare un bello spettacolo anche nella gara di ritorno”.