fbpx

Europa League, incubo Covid per Spartak Mosca-Napoli: possibile partita a porte chiuse

Granada

Europa League, incubo Covid per Spartak Mosca-Napoli: possibile partita a porte chiuse

 

 

 

 

 

Europa League, incubo Covid per Spartak Mosca-Napoli: possibile partita a porte chiuse il 24 novembre. ADL si muove per capire la situazione

 

 

 

 

Il Napoli affronterà il 24 novembre lo Spartak Mosca, in trasferta in Russia. Ma c’è un problema che affligge e coinvolge questa partita, gli aumenti dei casi Covid.
Il presidente De Laurentiis da qualche settimana si sta muovendo per capire cosa vorranno fare la Uefa e il governo russo sulla gara. In Russia gli stadi sono aperti al 30% della capienza, la Juventus il 20 ottobre scorso ha giocato in trasferta a San Pietroburgo contro lo Zenit in Champions League.

Vincenzo Schiavo, console russo a Napoli, ne ha parlato a Radio Punto Nuovo:
“Se si giocherà a Mosca e non ci sarà nessun cambio di sede, è probabile che la partita si svolga a porte chiuse”

 

 

 

Napoli capolista
Il Napoli dopo un inizio nel girone di Europa League non entusiasmante, perdendo in casa proprio con lo Spartak Mosca, ora con due vittorie sul Legia si è preso la prima posizione e punta alla qualificazione diretta per gli ottavi.
Spalletti ha ribadito le parole che disse ad inizio stagione, il Napoli punta a vincere ogni competizione che giocherà.
L’Europa quest’anno può essere un vero obiettivo per gli azzurri, un sogno per la tifoseria che tornerebbe a vincere un trofeo internazionale dopo più di 30 anni.