fbpx

Rinnovo Insigne, Marolda: “Il club si è avvicinato alle cifre richieste dal giocatore”

rinnovo insigne

Rinnovo Insigne, Marolda: “Il club si è avvicinato alle cifre richieste dal giocatore”

Il Napoli sta puntando sulla permanenza di Lorenzo Insigne in squadra e si sta prodigando per soddisfare le sue richieste.

Queste le ultime sul rinnovo contrattuale del capitano, indispensabile per la squadra del presidente De Laurentiis che di lui vuole farne la bandiera del Napoli.

Insigne guida del Napoli presente e futuro

Del resto è opinione comune considerare il 24 funzionale al gioco della squadra e capace con intelligenza e sagacia di accendere la partita con la giocata giusta, anche di andare in gol con facilità sia con tiri da fuori area (noto il suo tiro a giro), oppure inserendosi tra le linee e cogliere l’attimo per violare la rete avversaria.

Insomma Lorenzo Insigne è un ottimo giocatore, anzi il campione di cui il Napoli non può privarsi e per il quale De Laurentiis deve pur fare qualche sacrificio per trattenerlo.

La scadenza del contratto è giugno 2022

Il capitano azzurro è in scadenza nel 2022 e, per tale ragione, tra una stagione si libererebbe a parametro zero, ma il presidente non vuole permettersi questo rompicapo ed è deciso a sottoporre quanto prima a Lorenzo ed al suo agente il giusto contratto, del quale non si può rifiutare la firma.

Ciccio Marolda parla del 24

Intervenuto a “Il Bello del Calcio”, su Canale 8, Ciccio Marolda, giornalista e capo dei servizi sportivi di Radio Marte, ha parlato anche del futuro in azzurro di Lorenzo Insigne : “Io penso che ci sia stato un riavvicinamento delle parti per quanto riguarda il discorso relativo al rinnovo di contratto. Il club si è avvicinato alle richieste economiche del calciatore, che io non avrei rivelato se fossi stato il procuratore. C’è la volontà del club di trattenere il ragazzo e quella del capitano di restare, quindi resto possibilista su una definizione positiva della vicenda. Non vedo, infine, altri club disposti a pagare molti soldi per un giocatore che ha una posizione molto particolare in campo”.