fbpx

Napoli – Europa League, Auriemma: “Azzurri ultimi in EL e fuori da tutto non sarebbe cattiva notizia!”

Tagliafico - Napoli

Napoli – Europa League, Auriemma: “Azzurri ultimi in EL e fuori da tutto non sarebbe cattiva notizia!”

L’ambiente napoletano del calcio è in fibrillazione per le ultime prestazioni incolori dei ragazzi di Luciano Spalletti.

Sconfitta anche in EL

Dopo la prima sconfitta in campionato ad opera dell’Inter è arrivata anche la prima sconfitta in Europa League ad opera dello Spartak Mosca,

però mentre in campionato il Napoli è sempre saldamente al comando, seppure in comproprietà con il Milan, in EL gli azzurri perdono la

testa della classifica e attualmente sono terzi, dietro al Leicester.

Contro lo Spartak due tempi diversi giocati dal Napoli

Diversa è anche la considerazione contenutistica della sconfitta in EL rispetto a quella in campionato: una squadra lenta e impacciata nel primo tempo che non ha prodotto alcunché se non una serie di errori che hanno facilitato il compito allo Spartak e poi, nel secondo tempo, una prova brillante che non è stata coronata della vittoria per alcuni errori sotto porta da parte degli avanti napoletani.

In El è pesata tanto l’assenza di Osimhen (infortunatosi contro l’Inter) e il forfait di Lorenzo Insigne.

Insomma stiamo parlando di un Napoli alle soglie di una crisi di gioco e di risultati, crisi dovuta alle troppe assenze per infortunio o acciacchi

vari, praticamente la stessa situazione che l’anno scorso si è venuta a creare e che ha inciso non poco sulla definizione della stagione passata.

Raffaele Auriemma analizza la sconfitta

Una piccola analisi della situazione napoletana, in particolare per la situazione in EL, è stata fatta da Raffaele Auriemma, noto giornalista, che ha parlato di Spartak-Napoli e non solo ai microfoni di Teleclub Italia: “Meret è passato da titolare inamovibile al dire ‘quando gioca lui prendiamo sempre gol’. Eppure, è un ragazzo serio e fa tutto quello che gli dice l’allenatore.

Zielinski vicino al gol? Il portiere guardava da un’altra parte. Il polacco poi ha sbagliato un altro gol così come Mertens ed Elmas.

In un girone in cui ormai può succedere di tutto, il Napoli rischia di finire ultimo e non  sarebbe una cattiva notizia ma ciò accadrebbe solo se il Leicester vince al Maradona e il Legia battesse lo Spartak”.