fbpx

Pagelle Barcellona Napoli

Piotr Zielinski intervista Rai

Barcellona Napoli 1-1, le pagelle

Barcellona e Napoli si sono affrontate al Camp Nou per lo spareggio di Europa League. La gara si è conclusa in parità: 1-1 il risultato finale.

Le pagelle:

Meret 6 – Dimostra di essere attento quando viene chiamato in causa. Graziato subito prima del gol di Zielinski.

Di Lorenzo 6 – Ferran Torres è una spina nel fianco. Pronti-via, e lo spagnolo gli sfugge. Poi prende le misure.

Koulibaly 7 – In alcuni frangenti dà la sensazione di non essere al meglio. In altre occasioni, ricorda a tutti di essere uno dei migliori centrali al mondo.

Rrahmani 6 – Commette l’errore di andare in scivolata quando l’avversario può essere accompagnato, regalando un’occasione colossale ai padroni di casa. Poi recupera tranquillità.

Juan Jesus 5,5 – Partita positiva, in linea con le altre prestazioni di questa stagione. A rovinargli la serata, quel braccio largo che cambia la partita.

Anguissa 6 – Non al meglio, ma comunque quanto basta per strappare la sufficienza.

(Mario Rui s.v.)

Fabian Ruiz 6,5 – Inizio timido (sarà l’aria di casa), poi sale in cattedra. Quantità e qualità.

Elmas 6,5 – Grandissima la giocata con la quale manda a zonzo la difesa blaugrana sul gol del vantaggio (e pazienza se per le statistiche non sarà assist). Cala con il passare dei minuti.

(Malcuit s.v.)

Zielinski 7 – Al 30’ cambia la partita: al primo tentativo, Ter Stegen gli dice di no. Piotr decide allora di piazzare un missile sotto la traversa per l’1-0 ospite.

(Demme s.v.)

Insigne 6 – Serve la partita di sacrificio, e il capitano risponde ‘presente’. Raddoppia costantemente su Traore, facendo respirare Juan Jesus. Gli manca lucidità davanti.

(Ounas 6 – Non riesce a dare la scossa che gli chiede Spalletti. Entra però in un momento complicato per gli azzurri)

Osimhen 6 – Ha il compito di attaccare alle spalle la difesa catalana. Ha poche palle giocabili in fase offensiva: nulla da rimproverargli.

(Mertens s.v.)

All. Spalletti 6,5 – Strappa un pareggio al Camp Nou. Con personalità e sacrificio, il Napoli tiene aperta la qualificazione, che si deciderà al Maradona.