fbpx

RPN- Padovan “vuole” Mertens e Osimhen insieme contro la Roma: “Due bocche da fuoco, non schierarli insieme sarebbe un errore”

Padovan a crc

A Radio Punto Nuovo il giornalista Padovan consiglia Spalletti: la speranza è quella di vedere Mertens e Osimhen titolari contro la Roma oggi.

RPN- Padovan “vuole” Mertens e Osimhen insieme contro la Roma: “Due bocche da fuoco, non schierarli insieme sarebbe un errore”.

Napoli-Roma è partita da dentro o fuori e la tensione, all’ ombra del Vesuvio, è alta. Obiettivo vincere per sperare ancora nello Scudetto e per farlo i tifosi sperano di vedere insieme sul prato verde del “Maradona” Mertens e Osimhen.

Dello stesso avviso dei tifosi anche il giornalista Giancarlo Padovan che sulle frequenze di Radio Punto Nuovo parla del Napoli e dell’imminente sfida alla squadra di Mourinho:

“Contro il Napoli ci sarà una Roma normale perché il Bodo non è una squadrona. Erano i sorprendenti visti prima contro i norvegesi. Per il Napoli sarà comunque una partita difficile, non per il 4-0 ma perché Mourinho alle grandi squadre sa creare difficoltà. Ricordo che Mourinho è stato il primo a fermare gli azzurri in campionato, che ha fatto 6 punti contro l’Atalanta. Sarà una partita importante, seria in cui il Napoli dovrà riscattarsi. Se vuole cullare ancora il sogno scudetto (per me è possibile) contano solo i tre punti. La Juve ha recuperato molti punti al Napoli e non ha un calendario difficilissimo.

Sarebbe grave per il Napoli farsi sorpassare perché gli azzurri possono ancora vincere lo scudetto. Io non credo al Milan, credo poco all’Inter. Inutile parlare di calendario facile o difficile, non conta nulla. Abbiamo visto che quando hai un turno difficile perdi. Ho la ragionevole speranza che il Napoli si rimetta in pista.

Mertens deve giocare in coppia con Osimhen. Quando stanno insieme in campo segnano e vuol dire che sono compatibili. Due bocche da fuoco, non schierarli insieme sarebbe un errore. Il Genoa deve ancora salvarsi, mentre lo Spezia è in una situazione più tranquilla. Saranno due partite molto diverse. L’Inter ha il favore del pronostico mentre il Milan no. I rossoneri vivono un periodo non semplicissimo, faticano a fare gol e se hai difficoltà nel riuscirci contro il Bologna sarà lo stesso con il Genoa”.