fbpx

Napoli Meret: “Non ci arrendiamo ancora”

Napoli Meret

Napoli Meret: “Non ci arrendiamo ancora”

“Non mi spiego le sconfitte casalinghe”

Parole profferite da Alex Meret, portiere del Napoli, intervenuto ai microfoni di Radio KissKiss. 

Oltre ad esprimere il proprio stato d’animo in questo momento così particolare per la sua squadra e a porsi qualche domanda, Alex ha anche toccato altri temi come il pareggio contro la Roma nell’ultimo turno di campionato e la sconfitta della Nazionale contro la Macedonia del Nord.

Ecco le sue parole: “Il gol di El Shaarawy ci ha fatto malissimo. Forse stavamo soffrendo un po’, ma non avevamo rischiato troppo. Prendere un gol nel recupero è dura. L’umore deve essere per forza positivo: il discorso scudetto si è complicato, ma dobbiamo essere professionisti fino all’ultima gara. Le lacrime di Insigne non sono una resa, ma il dispiacere per i punti persi. Non possiamo mollare ora. Andremo ad Empoli con la voglia di tutte le domeniche. Abbiamo perso punti importanti con Fiorentina e Roma, ma non ci possiamo abbattere. Metteremo in campo tutte le energie che ci restano perché si può ancora sognare. Dobbiamo dare tutto per questa maglia, è importante per noi e per la città, continueremo a lottare”. 

Poi aggiunge: “Non me le so spiegare nemmeno io tutte le sconfitte in casa. C’è sempre grande atmosfera, i tifosi ci spingono al massimo e dispiace il doppio non portare a casa punti. La pressione non è una scusante, quella c’è sempre e ci siamo abituati. Speriamo di cambiare il trend nelle ultime due partite”. 

Dunque, l’impegno del Napoli è assicurato attraverso le parole del suo estremo difensore, Alex Meret e già ad Empoli la squadra dovrà mettere in campo l’anima per battere i toscani, anche con una prestazione superlativa per fare in modo che gli osservatori possano essere certi di quanto questi ragazzi riescano a fare.

Ormai la squadra è chiamata ad affermarsi fino all’ultima giornata sperando in qualche passo falso, anzi…più di qualcuno, da parte delle milanesi, Inter e Milan.

E se saranno rose fioriranno!!!