fbpx

Napoli in ritiro da martedì per ritrovare concentrazione e compattezza. Il rischio è la qualificazione alla Champions

Napoli in ritiro

Napoli in ritiro da martedì per ritrovare concentrazione e compattezza. Il rischio è la qualificazione alla Champions

Grande delusione da parte dei tifosi per la sconfitta subìta ad Empoli dal Napoli.

La formazione allenata da Luciano Spalletti ha perso in malo molo quella che rappresentava l’ultima spiaggia per poter ancora sperare nella corsa allo scudetto.

Sette minuti di orrori

In sette minuti nel secondo tempo i napoletani riuscivano ad imbrigliare il proprio gioco al punto che i toscani siglavano tre reti, vincendo la gara per 3 a 2.

Fatali gli errori di Malcuit, subentrato a Zanoli e di Mario Rui sulla prime rete empolese di Henderson, ancor più evidente l’errore di Meret sulla seconda rete che, rinviando in ritardo, permetteva a Pinamonti di ribattere la palla in rete.

Terza rete di ottima fattura, ma ancora una volta con un errore di marcatura da parte di Malcuit che permetteva, sempre a Pinamonti, di realizzare la terza rete toscana.

Vi è da dire, però, che lo scompiglio durante i famosi sette minuti, si è generato con le sostituzioni di quelli che in quel momento mantenevano le fila della squadra. Secondo chi scrive, togliere Mertens, Insigne e Lozano che stavano dando il loro contributo e forse anche più, non giustifica alcuna alchimìa tattica da parte del tecnico, dunque la responsabilità per certe scelte, almeno questa volta, è anche di Spalletti.

Spalletti si è auto accusato della disfatta contro l’Empoli

Nell’intervista post partita l’allenatore Spalletti si è accollato tutte le colpe della disfatta e non ha escluso la possibilità di poter rassegnare le dimissioni.

Il Napoli, dunque, non riesce più a vincere, c’è anche una grande delusione a livello societario e in particolar modo da parte di Aurelio De Laurentiis che stigmatizza sulla terza occasione consecutiva gettata al vento per blindare la Champions e rientrare nella lotta Scudetto.

Il presidente, in accordo con il tecnico Spalletti, avrebbe deciso per il ritiro a Castel Volturno a partire dalla giornata di martedì.

Napoli in ritiro da martedì

I calciatori saranno in ritiro da martedì

I giocatori riposeranno nella giornata di domani e poi si ritroveranno tutti al centro tecnico di Castel Volturno tra due giorni per preparare la gara contro il Sassuolo di sabato.

Ora a Spalletti non resta che ricompattare il gruppo e trovare le soluzioni per battere il Sassuolo nella partita del Maradona.

La società e i tifosi ora vogliono con forza la Champions

In ballo c’è la qualificazione alla Champions League e, in ogni modo, bisogna respingere gli attacchi al terzo posto in classifica, alla Juventus e alla Roma.

Speriamo che il ritiro non rievochi nulla del passato, perchè quello dell’altra volta fa accapponare la pelle per gli effetti prodotti!