fbpx

Corbo: Rinnovi di Mertens e Koulibaly? Io non me la sento di giudicare

Luciano Spalletti

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Corbo, giornalista

“Rinnovi di Mertens e Koulibaly? Io non me la sento di giudicare De Laurentiis perché è il suo gioco. Quando c’è una trattativa ognuno dice qualcosa che gli torna comodo. È il gioco del contraente, vuole risparmiare e ce la mette tutta. È stato bravissimo a prendere Ancelotti. Quando c’è da ragionare sulle spese importanti è venuto fuori il De Laurentiis imprenditore. Il mio articolo su Ancelotti? Gli allenatori li sceglie bene, è uno che ci sa fare ma ha dei difetti che sono sicuramente inferiori ai pregi. Cavani? Bisogna vedere in che condizioni è. Tiene molto al danaro come giocatore. Io non sono favorevole all’acquisto di Cavani, non lo vedo un buon esempio di costruzione. Chi toglierei dalla lista dei vendibili? Tratterrei Osimhen che è una scommessa fantastica che se si porta a termine può diventare uno dei giocatori più importanti in Europa in prospettiva. L’allenatore deve lavorare sul verso della squadra. Il Napoli è migliorato molto sui calci piazzati, li prepara bene. Spero che Spalletti faccia i suoi interessi, deve essere aziendalista, ma non apparire aziendalista. Ricordate Sarri? Si mise in posizione vigile rispetto al presidente. Mentre chi vede l’allenatore in sintonia col presidente non è contento. Il Napoli volentieri cederebbe Koulibaly che ha 31 anni e va in scadenza il prossimo anno. Se cede Koulibaly giudico la decisione ragionevole. Se cede Osimhen lo vedo come un momento di sfiducia nei suoi confronti”.