fbpx

De Carli: Koulibaly, sarebbe stata una follia non accettare

Koulibaly Sky

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Diego De Carli: “Un bilancio? Sicuramente un bilancio positivo che va oltre le aspettative che avevamo. Dopo un anno di stop, uno di gestione del ritiro legato alla situazione sociale che era ancora in atto. Abbiamo visto le tribune affollate e siamo ritornati a far fare gli autografi. I tifosi napoletani hanno dato un bellissimo esempio di civiltà e comprensione indossando le mascherine per autografi e foto con i calciatori. La campagna acquisti finirà a settembre. Tutti devono vendere, quindi credo che ci saranno delle offerte speciali. Il presidente era negli Stati Uniti, sicuramente il suo ruolo non è quello di apparire, ma quello di lavorare. Sull’offerta di Koulibaly sarebbe stata una follia non accettare. Tifosi scontenti? La scontentezza c’è, ma non mi pare così alta e così forte. Il tifoso è quella persona che sogna e non smette di sognare e pretende di toccare la luna. Oggi il Napoli è l’unica grande squadra che è di proprietà di un presidente italiano. A pari livello tutte le altre società sono gestite da fondi internazionali. Bisogna tener conto anche di questo. Io sono convinto che a settembre vedremo qualche bel fuoco d’artificio”.