fbpx

“Non succede ma se succede…”, Bucchioni alimenta il sogno Ronaldo: “ADL cerca sponsor con Mendes”

Cristiano Ronaldo

Nel consueto editoriale su TMW, Enzo Bucchioni alimenta il sogno Cristiano Ronaldo per il Napoli: la situazione.

“Non succede ma se succede…”, Bucchioni alimenta il sogno Ronaldo: “ADL cerca sponsor con Mendes”.

Da qualche giorno impazza l’ipotesi Cristiano Ronaldo per il Napoli. Il fuoriclasse portoghese è in rotta con il Manchester e vorrebbe cambiare aria per giocare la prossima Champions.

Il procuratore dell’ asso ex Juve, Jorge Mendes, sta sondando il mercato europeo alla ricerca di una nuova sistemazione per il suo assistito e tra le ipotesi è spuntato anche il Napoli, in virtù soprattutto dell’amicizia tra lui e il patron azzurro De Laurentiis.

Dopo l’indiscrezione lanciata da AS anche il giornalista Enzo Bucchioni rincara la dose.

TMW, Ronaldo-Napoli: l’editoriale di Bucchioni.

L’ipotesi Ronaldo-Napoli sembra solo fantacalcio, un sogno di mezza estate o, per i più scettici solo una bufala. Intanto la clamorosa ipotesi è ripresa da più parti.

Anche il giornalista Enzo Bucchioni, nel suo consueto editoriale del venerdì su “tuttomercatoweb.com”, ha detto la sua sulla questione:

Ronaldo al Napoli è una di quelle cose che dici “non succede, ma se succede…
E comunque da non scartare a priori. La notizia, citiamo la fonte, arriva dalla Spagna e in particolare da “As”, non un giornale qualsiasi, ma diciamo anche che le voci più o meno controllate si rincorrevano da una quindicina di giorni.
Quante possibilità ci sono davvero?
Allora lo dico banalmente, sapendo ovviamente di non sbagliare: è Jorge Mendes che sta mettendo in moto tutto. Aggiungo: quando si muove Mendes spesso i conti tornano e le pedine vanno a dama. Cerchiamo di capire.
Cristiano Ronaldo ha detto al suo mega procuratore galattico che non vuole più stare al Manchester United. Bene. Non ha indicato soluzioni, ha posto soltanto un paletto: voglio giocare la Champions League.

E Mendes, partito l’input, ha messo in moto tutte le sue corazzate. Non si parla infatti soltanto di Napoli, ma anche di Atletico Madrid o di Chelsea, tanto per fare un altro paio di nomi.

Il Napoli entra in ballo per diverse ragioni, forse anche per l’amicizia di Mendes con De Laurentiis, ma anche per una convinzione che vi ho già esternato parlando di Dybala e una considerazione calcistica quasi ovvia: un colpo prima o poi lo si dovrà pur fare.
Il presidente del Napoli è un uomo di cinema, ai colpi di scena ha abituato, a Napoli ha portato nel tempo grandi giocatori e non solo Higuain.
Oggi che sono usciti in un colpo solo Koulibaly, Insigne, Mertens e Ospina, sarebbe strano se un presidente attento all’immagine, al marketing e anche alla piazza, pensasse davvero a Kim come faccia del calciomercato.
E allora?
Ho scritto quindici giorni fa a proposito di Dybala, quando in corsa c’erano ancora Inter, Napoli e Roma, che mi sembrava l’affare perfetto per il Napoli e per Napoli.
Credevo davvero che i contatti potessero finire in modo diverso, quando ricapita un Dybala a parametro zero?

Il Napoli ha preferito non affondare, era pur sempre, tutto sommato, un’operazione da una sessantina di milioni di euro fra ingaggio pluriennale e commissioni.
Resta evidente, però, che serva qualcosa o qualcuno per gasare una tifoseria sul depresso, per gli abbonamenti, ma non solo per quello. Ragionando anche di calcio in senso stretto il Napoli non s’è sicuramente rafforzato, almeno finora, e dovrà giocare anche la Champions.
Ecco che qui, seguendo questo ragionamento calcistico, s’è inserito Jorge Mendes che ha telefonato all’amico Aurelio.