fbpx

“In Italia solo il Napoli può sbloccare Lo Celso”, le parole dell’intermediario De Santis

L’intermediario di mercato Lorenzo De Santis a Radio FirenzeViola su Lo Celso: “Solo al Napoli in Italia”.

“In Italia solo il Napoli può sbloccare Lo Celso”, le parole dell’intermediario De Santis.

Il Napoli si prepara a vivere un altro addio in questa estate della rivoluzione. Infatti Fabian Ruiz, in scadenza di contratto nel prossimo giugno e sempre più separato in casa, sarebbe in procinto di lasciare la Campania e  l’Italia per trasferirsi non in Spagna ma al Paris St. Germain con i francesi che hanno accontentato De Laurentiis al quale daranno anche in prestito biennale il portiere Navas.

Ma con l’addio del nazionale spagnolo all’ ombra del Vesuvio è caccia al sostituto che, stando alle ultime indiscrezioni, potrebbe essere Nandez del Cagliari. Anche se, da un po’, i nomi che circolano sono quelli di Barak e Lo Celso.

L’argentino, che sembrerebbe comunque in procinto di ritornare al Villareal, dove ha passato la seconda parte della scorsa stagione, in Italia piace molto anche alla Fiorentina che però è lontana dall’accordo con il Tottenham proprietario del cartellino.

A tal proposito l’intermediario di mercato Lorenzo De Santis ha rilasciato interessanti dichiarazioni a Radio FirenzeViola.

Lo Celso-Fiorentina, difficile. Gli azzurri sono avanti…

De Santis stronca la possibilità di vedere Lo Celso a Firenze. Ecco le sue dichiarazioni sul mediano argentino:

“In Spagna ha fatto vedere cose interessanti, sa fare assist e gol: è chiaro che se non dovesse venire in Italia lo vedrei bene in Spagna, che forse è un Paese che è più congeniale per gli argentini. In questo momento la valutazione di 22-24 milioni e la formula a titolo definitivo stanno bloccando la trattativa con il Tottenham. Non vedo altre squadre in Italia, se non il Napoli, in grado di poter portare a termine questa operazione, al momento. La Fiorentina, se non si dovesse sbloccare la situazione, può provare a proporre altre formule a partire dal 20 agosto”.