fbpx

La formazione anti-Verona: il mercato “obbliga” Spalletti

Spalletti secondo

Le scelte di Spalletti saranno condizionate dal mercato: Meret e Fabian fuori dalla formazione titolare di Verona.

La formazione anti-Verona: il mercato “obbliga” Spalletti.

Finalmente arriva il calcio giocato con le indiscrezioni di formazione, le ipotetiche scelte degli allenatori, i moduli e le sorprese. Finalmente tra pochi giorni parte la nuova serie A, in un periodo atipico per il calcio nostrano e lo fa anche nel bel mezzo del mercato che poco piace agli allenatori soprattutto quando poi il prato verde chiama e le partite valgono punti.

Lunedì, nella giornata di Ferragosto, un Napoli, che sa ancora di cantiere aperto, farà visita la Verona con il calcio di inizio previsto per le ore 18.30.

Spalletti ha radunato tutti a Castel Volturno già da martedì, dopo i due giorni di riposo concessi a fine ritiro abruzzese con lo scialbo pareggio in amichevole contro l’Espanyol (0-0 il risultato, ndr), per preparare al meglio l’esordio in campionato.

Già problemi con l’infortunio di Politano che lo terrà fuori dagli undici del Bentegodi e con il mercato che tiene in sospeso il futuro di alcuni elementi.

Verona-Napoli, formazione fatta.

Già detto di Politano, Spalletti dovrà sciogliere il dubbio portiere. Chi tra Meret e Sirigu? Il portiere friulano è fuori dal progetto e Spalletti aspetta uno tra Navas e Kepa. Paradossalmente, se uno dei due dovesse arrivare in tempo per la trasferta di Verona, la scelta sarebbe fatta ma allo stato attuale Sirigu è l’indiziato principale a difendere dal 1′ i pali della porta azzurra.

Quartetto difensivo composto da capitan Di Lorenzo e Mario Rui ai lati di Rrahmani e il neo acquisto Kim. Il 4-3-3 del toscano completato da Lobotka in cabina di regia con Zielinski (in ballottaggio con Elmas) e Anguissa ai lati. Fuori Fabian anche lui distratto dal prossimo passaggio al PSG.

Attacco obbligato con Osimhen supportato da Lozano e l’altro neo acquisto Kvara.