fbpx

A Verona vince il Napoli e i soliti cori razzisti: Osimhen e i napoletani bersaglio dei sostenitori di casa

SSC Napoli

A Verona il Napoli vince e convince ma la partita ha da registrare i soliti beceri cori razzisti: a farne le spese Osimhen e i napoletani.

A Verona vince il Napoli e i soliti cori razzisti: Osimhen e i napoletani bersaglio dei sostenitori di casa.

Il nuovo Napoli di Spalletti parte bene, anzi benissimo sul sempre difficile campo di Verona: gioco e spettacolo con una manita in faccia ai gialloblù.

Manita che però, virtualmente, va anche ai sostenitori di casa protagonisti dei soliti cori razzisti.

Bersaglio, oltre ai napoletani con i “soliti slogan” anche Osimhen accompagnato da versi di scimmia.

Il Times denuncia “abusi razzisti”.

E’ il tabloid inglese “the Times” a denunciare quanto accaduto ieri sugli spalti dello stadio “Bentegodi” di Verona con i sostenitori di casa ad accompagnare ogni azione di Osimhen con i “buuuu” e versi di scimmia.

L’esultanza dello stesso attaccante nigeriano dopo il gol del vantaggio azzurro, polemica, proprio a rispondere all’odio razziale.

E poi i soliti “Vesuvio lavali con il fuoco” e slogan similari a rimarcare l’ odio territoriale nei confronti del Napoli e dei napoletani. Brutta e, purtroppo, solita abitudine tutta italiana.

La nuova serie A, quindi, riparte dalle cattive abitudini: evidentemente a poco serviranno multe e ammende.