fbpx

Simeone – Napoli: è fatta!

bruscolotti simeone

Diego simeone

Simeone è del Napoli, c’è il tweet del presidente!La formula è quella del prestito con obbligo di riscatto (solo ad alcune condizioni).

Finalmente il calciomercato del Napoli sta entrando nella fase cruciale e con grande (inusuale) veemenza. Il presidente del Napoli dopo le contestazioni vissute sulla sua pelle a Dimaro e Castel di Sangro, colpito nel suo orgoglio, ha dato il via a una rivoluzione rumorosa anche andando contro le  sue convinzioni più profonde. Ed ha  ha deciso di accelerare in modo evidente. Luciano Spalletti avrà a disposizione una rosa di altissimo livello al pari di Milan, Inter e Juventus e che se la potrebbe giocare in Champios.

Come riferisce l’edizione odierna del quotidiano  sportivo TuttoSport sono attesi già oggi gli annunci di Giovanni Simeone (sarà il primo argentino a giocare al Diego Armando Maradona)  ma anche di Tanguy Ndombele Dopo l’annuncio il numero: Simeone scegli al N. 18.

Tanguy Ndombele atteso per oggi a Villa Stuart,

Il Napoli ha pianificato per questa mattina le visite mediche di Tanguy Ndombele, 25 anni, il prossimo rinforzo in arrivo dal Tottenham per completare la rosa. Arriva a Napoli con la formula del prestito con diritto di riscatto a cifre convenienti. E qui va fatto un applauso a Giuntoli, che non ha tenuto conto dei tentennamenti di Fabian Ruiz, al momento fuori rosa. Costo dell’operazione?Mezzo milione per il prestito e, se vorrà, a fine stagione, potrà riscattarlo per una trentina, con la prospettiva di poter trattare sul prezzo e con gli inglesi che si  contribuiranno in maniera decisa a pagare lo stipendio al calciatore-

Raspadori: siamo ai titoli di coda

Per Jack Raspadori siamo giunti ai dettagli complici i bonus legati alla Champions League che sono piaciuti al Sassuolo. Potremmo tanto da poter affermare che il fantasista neroverde è gia di fatto  un calciatore del Napoli anche grazie alla volontà del giocatore di giocare con il Napoli e all’operato del suo agente.

Tutto pronto per Keylor Navas.

La settimana prossima invece è attesa la firma di Navas, in uscita dal PSG. Il portiere costaricano, classe 1986, è un’ombra troppo grande anche per Donnarumma e quindi sarà ceduto. Resta solo da stabilire il come. Il Napoli su Kaylor ha fatto un vero e proprio “all in” dopo l’errore iniziale di aver lasciato andare via (troppo in fretta, ndr) David Ospina.

La rivoluzione azzurra del Presidente.

Con questi acquisti il Napoli consegna nelle mani di Luciano Spalletti una macchina vera e propria da guerra.  Già, Spalletti. Ha un solo anno di contratto e anche lui si gioca il “posto”. Perchè dovesse far bene sarà lui a guidare in futuro la “rivoluzione azzurra”.