fbpx

Bergonzi: Fiorentina-Napoli? I direttori di gioco sono estremamente nervosi

Bergonzi

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto l’ex arbitro Mauro Bergonzi

Come giudichi l’arbitraggio della 3ª giornata di Serie A? “È stato un buon weekend arbitrale, non ci sono stati errori evidenti, eccetto quello durante la sfida Milan-Bologna. In quella occasione, l’arbitro non ha fischiato un rigore, è stata una decisione nettamente sbagliata, è mancata coerenza. Non ci sono comunque state situazioni polemiche. Brutti episodi, invece, si sono verificati in Serie B con Pairetto, che ha annullato un gol regolare. C’è comunque tanto nervosismo nel campionato maggiore, bisogna essere prudenti. Alcuni direttori di gioco sono già esauriti”. Come giudichi l’arbitraggio di Marinelli durante Fiorentina-Napoli? “I direttori di gioco sono estremamente nervosi, ma la loro tensione proviene anche dalla condotta dei calciatori. Si respira un clima in campo eccessivamente esasperato e ciò comunque non dipende dall’arbitro. Marinelli diventerà internazionale, è il futuro dell’arbitraggio italiano. È stato, però, molto severo. Il giallo ad Anguissa è sproposito, forse il cartellino è stato inopportuno. Anche l’impianto del Franchi non ha aiutato al clima della gara. I direttori di gioco dovrebbero essere bravi ad individuare i motivi di questo nervosismo. Ha assunto un atteggiamento autoritario”. Cosa pensi dello schiaffo del tifoso a Spalletti? “Mi auguro che vengano presi provvedimenti atti a punire questo porzione della tifoseria. Dovrebbe essere attivato il daspo per questi tifosi. La violenza fisica è, tuttavia, una conseguenza del nervosismo in campo”.