fbpx

Napoli-Lecce, i precedenti: la sfida ritorna in A dopo 2 anni e mezzo, l’ultima volta fu festa salentina

NAPLES, ITALY - FEBRUARY 09: Arkadiusz Milik of SSC Napoli vies with Giulio Donati of US Lecce during the Serie A match between SSC Napoli and US Lecce at Stadio San Paolo on February 09, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Ritorna Napoli-Lecce in serie A, i precedenti a Fuorigrotta sorridono agli azzurri ma l’ultima volta fu vittoria salentina.

Napoli-Lecce, i precedenti: la sfida ritorna in A dopo 2 anni e mezzo, l’ultima volta fu festa salentina.

Dopo il pareggio a reti bianche di Firenze il Napoli ritorna domani sera in campo, davanti al proprio pubblico, per il primo turno infrasettimanale della stagione valido per la quarta giornata di serie A. Al “Maradona” farà visita il Lecce di Baroni, l’uomo del secondo scudetto partenopeo.

I salentini arrivano dopo il pareggio casalingo contro l’Empoli, primo punto conquistato in questo campionato.

Ad arbitrare il match, che manca da più di due anni in massima serie, sarà il signor Matteo Marcenaro della sezione di Genova, all’esordio assoluto con il Napoli.

Napoli-Lecce, gli ospiti corsari nell’ultima sfida.

Quella di domani sera sarà la 23esima volta che Napoli e Lecce si incontreranno in massima serie, la 12esima in casa azzurra. I precedenti sono nettamente in favore dei partenopei con 7 vittorie, un solo pareggio e due sconfitte.

L’ultimo confronto però è amarissimo per gli azzurri che nel febbraio 2020, complice anche un mediocre arbitraggio dell’arbitro Antonio Giua, si dovettero arrendere agli ospiti perdendo 3-2.

Salentini in vantaggio con Lapadula nel primo tempo furono raggiunti ad inizio ripresa da Milik, poi ancora Lapadula e un eurogol di Mancusu resero inutile il gol oltre il 90esimo di Callejon.

L’ultimo successo azzurro risale alla stagione 2011/2012: 4-2 il risultato finale. In quell’anticipo della 14esima giornata il Napoli chiude la pratica già nel primo tempo con i gol di Lavezzi, Cavani e Dzemaili. Nella ripresa uno squillo di Muriel per i salentini e Corvia oltre il novantesimo intervallati da un altro gol del Matador Cavani.

L’unico pareggio tra le sfidanti di domani risale, invece, alla stagione 90/91 e finì  2-2. In quella prima giornata di ritorno gli ospiti guidati in panchina da Boniek bloccarono i partenopei capitanati da Maradona “di rigore”: nel primo tempo al gol di Incocciati risposero con un rigore di Pasculli. Stesso copione nella ripresa con Careca a mettere le freccia e un rigore a pochi minuti dal termine di Virdis a fissare il punteggio.