fbpx

Napoli-Lecce, le probabili formazioni: mini turnover e 4-3-2-1 per gli azzurri, anche Baroni potrebbe cambiare qualcosa rispetto a domenica

Napoli-Lecce

Napoli-Lecce: cambio modulo e primo turnover per Spalletti, anche gli ospiti pronti a qualche cambio.

Napoli-Lecce, le probabili formazioni: mini turnover e 4-3-2-1 per gli azzurri, anche Baroni potrebbe cambiare qualcosa rispetto a domenica.

Archiviato il pareggio “ad occhiali” di Firenze, il Napoli, questa sera a Fuorigrotta, dovrà rispondere a Inter e Roma (vittoriose entrambe in casa con Cremonese e Monza negli anticipi di ieri sera, ndr) oltre che approfittare del mezzo passo falso del Milan in casa del Sassuolo (0-0, ndr).

Spalletti per affrontare il Lecce ritorna alle origini con il passaggio dal 4-3-3 al 4-2-3-1 con l’ inserimento di Raspadori sottopunta. Chance dal primo minuto per Politano al posto di Lozano e per Olivera al posto di Mario Rui. Osimhen sarà punta centrale con Simeone che potrebbe farlo rifiatare nel corso del match.

I salentini dovranno rinunciare a Persson e Brancolini e mister Baroni potrebbe affidarsi a qualche cambio. Rispetto all’Empoli si candida ad una maglia da titolare l’ex Benevento Tuia (a fargli posto Pongracic, ndr) e potrebbe esserci l’esordio assoluto in maglia giallorossa per il napoletano Pezzella come terzino sinistro. Tris in mediana con Hjulman, Blin e Bistrovic mentre il tridente d’attacco vedrà titolare Di Francesco con Ceesay e Strefezza.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Olivera; Anguissa, Lobotka; Politano, Raspadori, Kvara; Osimhen.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Tuia, Baschirotto, Pezzella; Bistrovic, Hyulman, Blin; Strefezza, Ceesay, Di Francesco.