fbpx

Champions, Il Napoli umilia il Liverpool 4-1 e vola al primo posto nel girone

champions napoli liverpool

Il Napoli umilia il Liverpool 4-1 al Diego Armando Maradona di Napoli

Poesia pura. Il Napoli schianta il Liverpool al Diego Maradona e cala un poker alla prima uscita in Champions League. Primo tempo da incorniciare per gli azzurri che vanno negli spogliatoi in vantaggio 3-0. Un risultato che poteva essere decisamente più rotondo, visto il palo e l’errore dal dischetto di Osimhen e almeno un altro paio di occasioni fallite. Un Napoli straripante al cospetto della corazzata Liverpool che qui al Diego Maradona è apparsa non più di una comparsa.

Spalletti ha messo in campo un Napoli perfetto per intensità, tatticamente ordinato, che ha sfruttato al meglio gli spazi lasciati dagli inglesi sempre altissimi. Ad aprire le danze ci pensa Zielinski su rigore, e mentre tutti si aspettano la reazione degli inglesi, gli azzurri guadagnano un altro penalty. Questa volta ci va Osimhen che si fa ipnotizzare da Allison. Nessun problema.

Il Napoli non si disunisce e alla mezz’ora trova il doppio vantaggio al termine di un’azione corale conclusa da Anguissa. Si fa male Osimhen e fa il suo esordio in Champions Simeone, che dopo due giri di lancette realizza il 3-0. L’argentino incredulo cade a terra in lacrime, abbracciato da tutti i compagni. Nella ripresa la musica non cambia e il Napoli trova subito il 4-0 con Zielinski, autore di una prova maiuscola.

Timida reazione del Liverpool che prova a rientrare in partita con Diaz, per il 4-1 finale. Napoli che parte benissimo con tre punti, conquistando il primo posto del girone in condominio con l’Ajax che nel pomeriggio aveva superato in casa per 4-0 i Rengers.